rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Dalla Guinea a Forlì, ora è impegnato nel Servizio Civile: "Ho ricevuto molto. Ora faccio la mia parte per gli altri"

"Un’esperienza qualificante, quella del Servizio Civile, dall'evidente importanza di utilità sociale e dall'apporto formativo", evidenzia Drei

Il sindaco di Forlì, Davide Drei, ha incontrato martedì mattina in Municipio i ragazzi e le ragazze del Servizio Civile Nazionale e Regionale, di diverse provenienze e nazionalità, impegnati nell'ambito di progetti attivati dal Comune mercuriale, sia nelle scuole, sia in attività culturali. "Un’esperienza qualificante, quella del Servizio Civile, dall'evidente importanza di utilità sociale e dall'apporto formativo, ma anche emotivo, vissuta come occasione di crescita personale e di educazione alla cittadinanza attiva a favore della comunità", afferma il primo cittadino.

"A trasmettere il senso di questa esperienza sono state le testimonianze dalla viva voce dei ragazzi. Di chi, giovane padre, svolge il Servizio nella scuola dell'infanzia che frequentava lui stesso da bambino e che oggi frequenta suo figlio - continua Drei -. Della studentessa di Archeologia che ha trovato ai beni culturali il luogo ideale nel quale sperimentarsi e sperimentare le proprie attitudini. E infine del ragazzo che, originario della Guinea, con grande semplicità ed altrettanta intensità, ci ha detto: "Sono in questa città da due anni, ho ricevuto molto. Credo che sia arrivato il momento di fare la mia parte per gli altri"".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Guinea a Forlì, ora è impegnato nel Servizio Civile: "Ho ricevuto molto. Ora faccio la mia parte per gli altri"

ForlìToday è in caricamento