rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Gli scolari della scuola elementare Diego Fabbri scrivono a Babbo Natale con le Poste

A Forlì gli scolari delle classi II A,B e C della scuola primaria “Diego Fabbri” (Direzione Didattica IV Circolo) hanno affidato le loro letterine, contenenti disegni, pensieri o poesie, a un “postino di Babbo Natale”

Poste Italiane realizza anche quest’anno il progetto “Postini di Babbo Natale” per promuovere fra i bambini il piacere della scrittura e la gioia di ricevere un messaggio di risposta da un personaggio tanto amato. A Forlì gli scolari delle classi II A,B e C della scuola primaria “Diego Fabbri” (Direzione Didattica IV Circolo) hanno affidato le loro letterine, contenenti disegni, pensieri o poesie, a un “postino di Babbo Natale”, presso l’ufficio postale di Forlì Centro in Piazza Saffi, alla presenza delle insegnanti, della vice sindaco Veronica Zanetti, della direttrice della filiale di Forlì-Cesena Marisa Babbi e del responsabile del centro Forlì Recapito Volta Luca Toselli.
 

La lettera rappresenta, per i più piccoli, uno dei momenti più belli della tradizione natalizia e Poste Italiane vuole dedicare loro un gesto di attenzione e di affetto per coltivarne i sogni. Desideri e speranze affidati a messaggi di carta che vengono recuperati, raccolti e letti dai “postini di Babbo Natale” di Poste Italiane che, ormai da sedici anni a questa parte (la prima edizione risale al 1999), si incaricano di recapitare a tutti i bambini la risposta del generoso e arzillo vecchietto dall’inconfondibile costume rosso e dalla lunga barba bianca, accompagnata da un dono. Con questa iniziativa Poste Italiane coniuga tradizione e innovazione; un’occasione per sottolineare l’importanza di comunicare le proprie emozioni con una lettera.
 

Quest’anno tutti i bambini che hanno spedito una letterina riceveranno in regalo da Poste Italiane l’accesso al magico “Pianeta degli Alberi di Natale”, un’avventura affascinante che consentirà di aiutare anche Babbo Natale a salvaguardare l’ambiente. Grazie a un’apposita App realizzata da Poste Italiane, i bimbi potranno “curare” la crescita di un albero virtuale e addobbarlo con colorate decorazioni natalizie. Ogni albero virtuale contribuirà alla messa a dimora di un albero vero. A partire dal 2015, infatti, Poste Italiane e Legambiente provvederanno a un’opera di rimboschimento, piantando 500 abeti in varie regioni d’Italia. I bambini potranno informarsi in tempo reale sui risultati della loro attività di custodi dell’ambiente, visitando una speciale sezione del sito www.poste.it che li aggiornerà sul numero di alberi piantati virtualmente e sui crediti guadagnati per piantare abeti veri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli scolari della scuola elementare Diego Fabbri scrivono a Babbo Natale con le Poste

ForlìToday è in caricamento