menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti forlivesi portano le mini F1 elettriche alla fiera più grande di Roma

Maker Faire Rome è la fiera più grande di Roma, se non la più grande d'Italia, un evento a livello internazionale che ha contato circa 130mila partecipanti tra espositori e visitatori

L'Associazione Italiana Makers Automotive (Aima), fondata nel territorio forlivese e in collaborazione con le scuole superiori da due anni, ha partecipato venerdì scorso al Maker Faire Rome 2019 con un workshop, grazie soprattutto a SM Studio, Irighetti for Makers, 0543D e Blu Nautilus. Maker Faire Rome è la fiera più grande di Roma, se non la più grande d'Italia, un evento a livello internazionale che ha contato circa 130mila partecipanti tra espositori e visitatori da tutto il mondo, più degli abitanti dell'intera Forlì, con anche icone del mondo televisivo, rappresentanti Nasa, il Ministro dell'istruzione Lorenzo Fioramonti, il sindaco Virginia Raggi e molti altri personaggi di rilievo.

Makers Racing Series-Electric (Mkrs-E, branca di Mkrs, consiste nel creare un team da F1 con le macchine in scala 1:10, in stampa 3D, con motore elettrico e radiocomandate) è stato di grande impatto e ha colpito studenti di tutte le età, da bambini delle scuole primarie a ragazzi delle scuole secondarie, con studenti curiosi di provare le auto e i programmi utilizzati, e ha ricevuto già adesioni per la prossima stagione. A detta del presidente dell'associazione, "alcune scuole hanno detto che proveranno a partecipare già da quest'anno. Vedremo cosa saranno in grado di creare per fine stagione e se riusciranno a intimidire gli avversari".

Il progetto di punta esibito alla Mfr 2019 dall'associazione era in realtà la seconda branca del programma Mkrs: Makers Racing Series-Intelligence, abbreviato Mkrs-I, vede in azione i modellini descritti poc'anzi ma completamente autonomi, pilotati da un programma e uno stile di guida realizzato dagli studenti. I modellini si guideranno seguendo una linea nel terreno grazie ai sensori sull'alettone anteriore dell'auto. "Faremo di tutto per lanciare questo progetto entro l'anno prossimo, sarà curioso vedere come i ragazzi riusciranno a gestire la gara, soprattutto i sorpassi, perché ricordiamo che vi è solo una linea per tutte le auto in gara", affermano i giovani membri dell'associazione. 

È stato poi chiesto agli associati se ci fossero date di altri eventi in programma per quest'anno: e sono stati contenti nell'annunciare che saranno il 7 e l'8 dicembre ospiti della Fiera di Forlì a fare una gara di "riscaldamento" per la finale di Maggio della Season 3 del loro progetto attivo Mkrs-E con scuole da tutta l'Italia. Quest'anno porta nel loro mondo, nonché regolamento, innovazioni di tipo tecnico e strutturale ai fini di avere una gara sempre più pulita e professionale. Durante la Season 3 di quest'anno si vedrà scendere in pista i migliori piloti dei campionati passati, riusciranno i novellini a battere i tempi da record che gli ex campioni sicuramente stabiliranno come hanno dimostrato gli scorsi anni? Non mancheranno interviste agli ex campioni italiani per sapere cosa e come li abbia condotti alla vittoria, indubbiamente sarà d'aiuto anche per i piloti più giovani e/o alle prime armi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento