"Gran Carro" smantella un'organizzazione mafiosa: indagini anche in provincia

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri del Ros e del comando per la tutela agroalimentare, con il supporto in fase esecutiva dei comandi provinciali dei carabinieri territorialmente competenti

Ha interessato anche la provincia di Forlì-Cesena l'operazione "Gran Carro", condotta dai Carabinieri del Ros e del comando per la tutela agroalimentare, con il supporto in fase esecutiva dei comandi provinciali dei carabinieri territorialmente competenti, che hanno dato esecuzione ad una ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal tribunale di Bari su richiesta della locale procura distrettuale a carico di 48 soggetti indagati. Ad essere interessate dall'operazione sono state le province di Avellino, Bari, Brescia, Brindisi, Chieti, Foggia, Forlì Cesena, Imperia, Lecce, Napoli, Rimini, Salerno e Teramo.

Le accuse a vario titolo sono di "associazione di tipo mafioso, estorsione, riciclaggio, illecita concorrenza con minaccia e violenza, sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione illegale di armi ed esplosivi, truffe per il conseguimento di erogazioni pubbliche (anche con riferimento a quelle Ue) ed altri delitti tutti aggravati ex art. 416 bis. 1 c.p. per aver agevolato le attività di una organizzazione mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento