rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Al San Domenico 1,6 milioni di visitatori, l'assessore regionale Felicori: "Forlì sottovalutata, la sosteniamo"

Il sindaco Gian Luca Zattini, dallo stesso palco ha spiegato che al San Domenico “da 18 anni vediamo un miracolo, abbiamo visto 18 capolavori, dal momento che il primo capolavoro è proprio la mostra in sè”

La nuova mostra al San Domenico dedicata a “L’arte della moda. L’età dei sogni e delle rivoluzioni, 1789 – 1968” segna anche la “pace fatta” tra Forlì e la Regione, che recentemente tramite Apt Servizi ha sostenuto e coordinato un documentario tedesco che tra le 50 eccellenze dell'Emilia-Romagna non ne ha citata neanche una della nostra città. Men che meno il grande contenitore artistico del San Domenico che da 18 anni ospita mostre di livello internazionale, tanto da aver fatto affluire1,6 milioni di visitatori totali e ottenuto due “oscar” del Global Fine Arts Awards nel 2019 e nel 2021. 

“Tutta Forlì è sottovalutata e poco conosciuta e la Regione sostiene il lavoro di Forlì per farsi conoscere a livello europeo come grande città di cultura”: è stata la frase netta dell'assessore regionale Mauro Felicori dal palco dell'inaugurazione della grande mostra 2023 firmata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi. Felicori ha elencato gli ambiziosi progetti nell'ambito artistico, tra cui il 'Miglio bianco' del Razionalismo, il Palazzo del Merenda che ospita “una pinacoteca formidabile”, per giungere poi al San Domenico, definito da Felicori “il progetto del secolo”.

L'arte della moda, inaugurata la grande mostra 

A ritirare fuori la questione, d'altra parte, era stato lo stesso sindaco Gian Luca Zattini, dallo stesso palco spiegando che al San Domenico “da 18 anni vediamo un miracolo, abbiamo visto 18 capolavori, dal momento che il primo capolavoro è proprio la mostra in sè”. Ed ancora Zattini: “Forlì accanto ad essere una città industriale, del lavoro, vuole essere anche la città della cultura. Ci saranno tante iniziative culturali perché Forlì sia a 360 gradi una città d'arte”.

VIDEO - La visita virtuale tra gli abiti e le opere in mostra
VIDEO - I curatori spiegano: "C'è l'apparire e il corpo umano"
VIDEO - Il sindaco: "Il primo capolavoro è la mostra stessa"

Però poi l'affondo: “Mi spiace che non sia stata apprezzata tanto da non essere stata considerata nelle campagne pubblicitarie che dovevano portare l'Europa in Romagna. Ma queste mostre sono uno dei motivi per venire Forlì, è una pubblicità che ci faremo da soli perché meritiamo di essere annoverati tra le eccellenze della nostra regione”, dice Zattini. Che infine rimarca, in una nota, il ruolo trainante del San Domenico nell'aumento del 20% delle presenze turistiche nel 2022 rispetto al 2021, con un'importante presenza di turisti stranieri. 

Inaugurata la grande mostra "L'arte della moda"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al San Domenico 1,6 milioni di visitatori, l'assessore regionale Felicori: "Forlì sottovalutata, la sosteniamo"

ForlìToday è in caricamento