Cronaca

Forte grandinata colpisce alcuni quartieri della città e Forlimpopoli

Il temporale si è manifestato nella tarda mattinata di giovedì, poco dopo le 13, in particolar modo nella zona di Villanova e della Cava

Una forte grandinata ha colpito a macchia di leopardo parte della città. Il temporale si è manifestato nella tarda mattinata di giovedì, poco dopo le 13, in particolar modo nella zona di Villanova e della Cava, dove il rovescio di pioggia è stato accompagnato da una fitta grandinata durata fortunatamente pochi minuti. Palline di ghiaccio dalle dimensioni di un piccolo chicco d'uva, che hanno persino imbiancato temporaneamente un tratto della tangenziale. Alcuni quartieri della città, invece, hanno visto poche gocce d'acqua. Colpita dalla grandine anche Forlimpopoli. Le previsioni meteo indicavano la possibilità di piogge sparse o brevi rovesci, specie sulle pianure centro-orientali.

La spiegazione del fenomeno

Spiega il Pierluigi Randi, tecnico meteorologo certificato e meteorologo Ampro (Associazione meteo professionisti): "Si è avuto il passaggio di un nucleo di aria fredda e instabile in quota, legato a una depressione centrata sull’Europa nord-orientale, che ha favorito l’incremento del gradiente termico verticale, e nel periodo primaverile-estivo la presenza di aria fredda alle quote superiori favorisce lo sviluppo di nubi temporalesche. Tale nucleo si è mosso da nord-ovest a sud-est; contestualmente il riscaldamento diurno nei bassi strati operato dalla radiazione solare, ha accentuato i contrasti termici tra la bassa e l’alta troposfera. Già nel primo pomeriggio l’ingresso di correnti da nord-est relativamente fresche nei bassi strati ha determinato il sollevamento dell’aria più calda in loco e, complice la vicinanza dei rilievi appenninici che accentuano i moti verticali, ha favorito l’innesco di celle temporalesche sparse".

"Non si è trattato di temporali particolarmente organizzati, ma del tipo a cella singola, con distribuzione irregolare, e di breve durata in classico stile primaverile - argomenta Randi -. Peraltro, nel periodo primaverile grandine di piccole dimensioni, ma talvolta abbondante con deposito al suolo, non è così rara, ciò per due motivi principali: in primavera la troposfera non è così dilatata come in estate, e le nubi temporalesche si trovano a quote mediamente più basse; in tal modo i chicchi di grandine formati devono percorrere meno strada per arrivare al suolo, dunque vi arrivano con maggiore facilità. In secondo luogo la presenza di aria più fredda, a parità di quota, rispetto alle condizioni tipicamente estive, consente una migliore conservazione degli embrioni di grandine con fusione meno efficiente. Per lo stesso motivo i chicchi sono generalmente di piccole dimensioni, poiché il processo di crescita richiede la presenza di grandi quantità di acqua sopraffusa (liquida anche a temperature sotto lo zero), i quali possono esservi solo in un’atmosfera molto calda (l’aria più è calda e più acqua può contenere) che non è una caratteristica del mese di aprile. Ecco perché le grandinate con chicchi di grosse dimensioni si hanno di preferenza nel trimestre estivo",

La tendenza

Da venerdì a domenica l'alta pressione metterà la Romagna al riparo delle piogge. Da lunedì, informa l'Arpae, "l'ingresso di una perturbazione da ovest porterà un peggioramento con precipitazioni diffuse sulla regione in particolare dalla seconda parte della giornata e che persisteranno nella giornata di martedì. Tendenza a miglioramento nella giornata di mercoledì con progressivo esaurimento delle piogge e tendenza a schiarite. Le temperature subiranno una flessione anche marcata tra le giornate di lunedì e martedì con tendenza a successiva ripresa".

Foto di Sabrina Piallini (Forlì), Maicol Bonoli (Forlimpopoli) e video di Elavale Guardigli

grandine Immagini di Sabrina Piallini-2

temporale-22-aprile-2021-2

grandine forlimpopoli 23 aprile 2021 Maicol Bonoli-2

grandine forlimpopoli 23 aprile 2021 Maicol Bonoli-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte grandinata colpisce alcuni quartieri della città e Forlimpopoli

ForlìToday è in caricamento