Guardia di Finanza, celebrato in Duomo il patrono San Matteo

Al termine dell’evento celebrativo è stata recitata la Preghiera del Finanziere che ha suscitato un momento di intimo valore spirituale per tutti i partecipanti


La Guardia di Finanza ha celebrato martedì in Duomo il patrono San Matteo apostolo. Nel rispetto delle norme vigenti sul distanziamento, alla funzione religiosa erano presenti gli Ufficiali e una rappresentanza di finanzieri di ogni ordine e grado, in servizio nei Reparti dipendenti dal comando provinciale della Guardia di Finanza, oltre ad una rappresentanza della locale sezione dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia. Durante l’omelia il celebrante, dopo aver ricordato la figura dell’apostolo Matteo, pubblicano ed esattore delle tasse, mettendo in evidenza la sua pronta disponibilità alla chiamata di Cristo, ha esortato le Fiamme Gialle "a proseguire con pari passione ed intensità nell’opera svolta quotidianamente a salvaguardia della collettività, ringraziando i presenti per l’attività svolta a tutela della legalità, nonché le loro famiglie per le varie difficoltà da superare". Al termine dell’evento celebrativo è stata recitata la Preghiera del Finanziere che ha suscitato un momento di intimo valore spirituale per tutti i partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

Torna su
ForlìToday è in caricamento