menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Carabinieri della Compagnia di Meldola celebrano la "Virgo Fidelis"

Le celebrazioni della ''Virgo Fidelis'' accade annualmente il 21 novembre, data della battaglia di "Culqualber", glorioso fatto d'armi avvenuto nel 1941 in Africa, durante la Seconda Guerra Mondiale

I Carabinieri della Compagnia di Meldola, al comando del capitano Filippo Cini, l'associazione Nazionale Carabinieri sezione di Meldola e i militari di Civitella hanno partecipato alle celebrazoni della ''Virgo Fidelis'', patrona dell'arma alla SS. Messa in Santa Maria in Borgo a Civitella assieme alle autorità dei rispettivi comuni. Le celebrazioni della ''Virgo Fidelis'' accade annualmente il 21 novembre, data della battaglia di ''Culqualber'', glorioso fatto d'armi avvenuto nel 1941 in Africa, durante la Seconda Guerra Mondiale: l'eroica difesa del caposaldo di Culqualber, che coivolse l'intero I° battaglione Carabinieri, che si sacrificò per contrastare l'avanzata nemica. Per quel fatto d'armi fu conferita la Medaglia d'Oro al Valore MIlitare alla Bandiera dell'Arma. In ricordo di quell'evento Papa Pio XXII, l'8 dicembre 1949, ha riconosciuto la Vergine Maria, con titotlo di ''Virgo Fidelis'' come patrona dell'Arma dei Carabinieri.

Il comando Glgenerale bandì un concorso artistico per un' opera che raffigurasse la Patrona dei Carabinieri; a vincerlo fu lo scultore Giuliano Leopardi che rappresentò la Vergine in atteggiamento raccolto mentre, alla luce di una lampada, legge un libro con incise le parole profetiche dell'Apocalisse ''Sii fedels sino alla morte''. La scelta  è ispirata e rafforzata dalla fedeltà, caratteristica dell'Arma dei carabinieri che ha per motto "Nei secoli fedele''. Da quella data ogni anno, il 21 novembre si celebra la Patrona Virgo Fidelis, si ricordano i caduti a Culqualber e in ogni altra circostanza e si rivolge il pensiero agli Orfani dell'Arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento