menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Vigili del Fuoco di Forlì in Polonia per il progetto Besecu

L'Università di Bologna, in collaborazione col Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha aderito al progetto internazionale di ricerca, denominato BeSeCu (Behavior Security Cultural), condotto con i Vigili del Fuoco

L’Università di Bologna, in collaborazione col Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha aderito al progetto internazionale di ricerca, denominato BeSeCu (Behavior Security Cultural), condotto con i Vigili del Fuoco in otto Stati Europei (Italia, Polonia, Svezia, Inghilterra, Turchia, Spagna, Germania, Spagna) al fine di studiare il comportamento umano nelle situazioni d’emergenza in un ottica “cross” culturale, per lo sviluppo ed unificazione delle procedure operative d’emergenza negli edifici, nonché di apposita segnaletica e comunicazione non verbale.

La delegazione, composta dai rappresentati dell’Università di Bologna - Facoltà di Psicologia - Prof. Luca Pietrantoni, Prof. Gabriele Prati, la ricercatrice Dott.ssa Elisa Saccinto e dal rappresentante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dott. ing. Giuseppe Loberto del Comando di Forlì che hanno collaborato al progetto, hanno partecipato a Varsavia in Polonia ai lavori pre-conclusi del BeSeCu ed hanno preso parte alla conferenza internazionale tecnico-scientifica EM.EVAC sull’evacuazione di persone da edifici in caso d’emergenza. Il Prof. Luca Pietrantoni docente della facoltà di Psicologia, sede di Cesena, ha illustrato gli esiti del lavoro di ricerca eseguiti in collaborazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e il modello psicologico per l’evacuazione. Il funzionario dei vigili del fuoco ha contribuito spiegato le modalità d’attuazione dell’emergenza e dell’evacuazione che vengono eseguite in Italia attraverso gli specifici piani che la normativa, di cui al D.Lvo 81/08 e specifiche norme, dispongono la realizzazione e l’addestramento sia per luoghi di pubblici (teatri, discoteche, ospedali, ecc) che per le aziende ove si svolge l’attività lavorativa.


Il Comando di Forlì-Cesena ha contribuito facendo compilare ai suoi dipendenti n° 150 tra questionari e d’interviste fornendo un valido contributo. L’ing. Loberto Giuseppe del Comando di Forlì, esperto della sicurezza e dei piani d’emergenza ed evacuazione ha contribuito alle fasi iniziali dell’iniziativa messa in atto dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nel 1990 del progetto “scuola sicura” che consente di eseguire ancora oggi nelle scuole, lezioni di sicurezza e sulle prove d’evacuazione; ha collaborato con l’AUSL alla realizzazione del piano d’emergenza ed evacuazione dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni; ha realizzato per il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, la pubblicazione “Consigli per la sicurezza” diffusa in tutte le scuole d’Italia in più di 700.000 di copie stampate dal Centro Documentazione di Roma, materiale utilizzato per la formazione sul territorio nazionale dei ragazzi delle scuole elementari e medie sulla cultura della sicurezza; ha prodotto per il Comando dei Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena e Rimini la pubblicazione “Diamo una mano alla sicurezza”, utilizzata per il progetto informativo nelle scuole realizzata con la collaborazione dell’INAIL, Prefetture, Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento