menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporti, il comitato genitori della "Maroncelli" protesta

Il comitato genitori espone alcuni punti di criticità sul nuovo assetto dell'istituto comprensivo esulla difficile ricaduta sull'intero centro storico

Al termine dell'assemblea cittadina presso la circoscrizione 1 di Forlì con I nuovi istituti comprensivi all'ordine del giorno il Comitato Genitori della scuola media "Maroncelli" presso l'istituto scolastico "Via Felice Orsini" ha deciso di reagire pubblicamente per esprimere il proprio dissenso in merito a quello che definiscono lo "stravolgimento dei bacini di utenza scolastici" per approdare al piano dei nuovi istituti comprensivi.

Dicono i genitori: "A Causa di erronei criteri generali approvati con delibera dalla Giunta Comunale n.281 del 4 novembre 2011.si lascia nel caos una intera circoscrizione riuscendo a scontentare più o meno tutti. Il Comitato ha quindi scritto una letlera aperta al sindaco con il seguente contenuto.

"Abbiamo notato che non sono state modificati i criteri generali approvati con delibera dalla Giunta Comunale n.281 del 4 novembre 2011. I criteri sono: a carattere geografico, economico e sociale con la verifica delle situazioni demografiche e anagrafiche, riequilibrio forzoso del numero degli alunni assegnati ai vari bacini al fine di rispettare i limiti numerici degli alunni, analisi delle attrezzature, degli spazi e dello stato in cui si trovano gli edifici scolastici, disegno dei nuovi bacini d'utenza che tengano conto dell'accessibilità pedonale e delle barriere come la ferrovia, la tangenziale, viabilità, revisione dei bacini mirati a una speciale ridistribuzione dei residenti del centro storico, in particolare di stranieri allo scopo di riequilibrare le percentuali degli iscritti negli istituti scolastici".

"Durante l'incontro sopracitato, sono stati esposte diverse criticità del riassetto dei bacini dei cittadini. In particolare l'errata viabilità del trasporto pubblico che penalizza l'accesso al nostro plesso e il fatto che l'utenza degli stranieri per la giunta comunale sia un problema ma non per il nostro istituto, anzi, è una risorsa".

Ed infine: "Al fine di discutere insieme a lei le obiezioni e le proposte nel merito desideriamo un incontro con lei che è il referente della cittadinanza, ci auguriamo se non altro che possa rifletterci sopra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento