Il Comune mette in cantiere nuove piste ciclabili in via Decio Raggi e via Campo degli Svizzeri

La giunta presenta il piano, appena varato, come "un piano di interventi massiccio e diversificato in tema di mobilità sostenibile"

Al via un vasto piano di interventi di manutenzione e realizzazione di nuovi percorsi ciclabili. La giunta presenta il piano, appena varato, come "un piano di interventi massiccio e diversificato in tema di mobilità sostenibile, che include sia la progettazione avanzata di nuovi percorsi, sia la manutenzione straordinaria e la valorizzazione di quelli esistenti". A entrare nel dettaglio dell’esecuzione dei lavori è l’assessore con delega alla mobilità, Giuseppe Petetta:  “Per prima cosa abbiamo agito attraverso interventi di manutenzione dell’offerta ciclabile esistente, partendo dal rifacimento dei tappeti di usura per garantire il ripristino delle condizioni di planarità di diverse piste: in viale Roma, in entrambi i lati da via Gramsci a via Bidente, in via Ravegnana, da Corso Mazzini al ponte del vapore, nel tratto che va da via Macero Sauli a via Solombrini e da via Eritrea fino a via Somalia. Nelle prossime settimane replicheremo questa tipologia di lavori anche in Corso Garibaldi, dove oltre alla tappetatura verrà effettuata la riverniciatura rossa della corsia ciclabile, rimasta in sospeso da diversi anni e mai eseguita”.

“Ma non ci siamo limitati a intervenire sulla rete ciclabile esistente, sebbene in alcuni casi i lavori fossero improcrastinabili e necessari per garantire percorsi in sicurezza, ma abbiamo investito tempo e risorse sull’elaborazione e l’esecuzione di nuovi tracciati. Ecco allora che a breve partiranno i lavori per la realizzazione della pista ciclabile in via Decio Raggi, da via Campo degli Svizzeri al cimitero di Bussecchio, e in via Correcchio lungo il tratto tra via Bertini e via Costanzo II. Infine, procede senza interruzioni la progettazione avanzata di nuovi percorsi tra cui quello che attraverserà tutto il quartiere razionalista, partendo dalla stazione ferroviaria per finire al complesso del Campus universitario, quello di via del Canale, quello di Via Cervese da Carpinello a Forlì e infine quello di via Decio Raggi, dalla zona di Bussecchio al quartiere di Carpena”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Alla base di questo maxi intervento – conclude Petetta – c’è la volontà di questa Amministrazione di rendere Forlì una città a misura di ciclista, dove chiunque voglia farlo, possa muoversi in bicicletta, dalle periferie al centro e viceversa, in assoluta sicurezza coniugando mobilità sostenibile e uno stile di vita sano e protetto”.

I migliori modelli di biciclette elettriche

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento