menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il contagio della speranza": gli auguri pasquali del sindaco Gian Luca Zattini

"Non è quindi il momento di cedere all’insofferenza o alla rabbia che nei mesi scorsi si sono dimostrate le migliori alleate del Coronavirus. Rispettiamo i protocolli anti-Covid", evidenzia Zattini

"Non è questo il momento della divisione, dell’indifferenza e della rassegnazione. Il ‘contagio’ a cui dobbiamo appellarci è quello della ‘speranza’". Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, firma così gli auguri pasquali rivolti alla comunità forlivese. "Anche quest’anno, nel celebrare la domenica della Risurrezione, ci ritroviamo a trascorrere momenti di isolamento, vissuti tra i disagi della pandemia e le limitazioni delle misure anti-Covid - scrive Zattini su Facebook-. Per molti, non è soltanto una giornata di rinunce, trascorsa nel limbo della solitudine, ma è anche un momento di sconforto dopo lunghi mesi di sacrifici e lotta contro il virus. Abbiamo subìto una prima ondata, poi una seconda e infine una terza. Molti di noi hanno pianto i propri cari, ai quali non sono riusciti a dare neanche l’estremo saluto".


"Abbiamo assistito, quasi inermi, all’evolversi della curva epidemiologica e ai suoi effetti imprevisti ed imprevedibili sull’economia del Paese e sulla fragilità delle persone più deboli. Alle sofferenze fisiche e al sacrificio umano, si sono aggiunti i problemi economici. La nostra grande famiglia sarebbe dunque legittimata a ‘gettare la spugna’, a voltare le spalle al prossimo, rinunciando a lottare. Ma non è questo il momento della divisione, dell’indifferenza e della rassegnazione. Il ‘contagio’ a cui dobbiamo appellarci è quello della ‘speranza’ - prosegue il sindaco -. Una speranza che si alimenta grazie all’accelerazione della campagna vaccinale, che fende la pandemia, si trasmette da cuore a cuore e ci proietta una volta per tutte verso la sfida della ripartenza. È un ‘contagio’ diverso, sano, che ci permette di resistere con rinnovato senso di responsabilità per consegnare ai nostri figli una società migliore. Non è quindi il momento di cedere all’insofferenza o alla rabbia che nei mesi scorsi si sono dimostrate le migliori alleate del Coronavirus. Rispettiamo i protocolli anti-Covid, mettiamoci sempre la mascherina e non smettiamo mai di guardare con fiducia al futuro. Per un centometrista, la fatica maggiore si insidia nell’ultimo scatto. Ma è proprio oltre quell’ultimo metro che è custodita l’agognata vittoria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento