menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il coronavirus non ferma il ricordo della tragedia della Mecnavi

Le vittime bertinoresi furono Alessandro Centioni, Marco Gaudenzi, Domenico Lapolla, Onofrio Piegari e Antonio Sandovini

Coronavirus o non Coronavirus Bertinoro non dimentica la tragedia della Mecnavi che 33anni fa colpì duramente Ravenna e Bertinoro. Tredici furono le vittime per la mancata sicurezza sul "luogo di lavoro", la motonave gasiera Elisabetta Montanari, in manutenzione in quei giorni al porto di Ravenna. Le vittime bertinoresi furono Alessandro Centioni, Marco Gaudenzi, Domenico Lapolla, Onofrio Piegari e Antonio Sandovini.

"Purtroppo ogni cerimonia civile e religiosa è stata annullata, ma ho deciso che domenica, come ogni anno, deporrò la corona di alloro al monumento loro dedicato, in forma solenne e alla sola presenza della Comandante della Polizia Locale di Bertinoro", annuncia il sindaco Gabriele Antonio Fratto.

Venerdì mattina il primo cittadino si sarebbe dovuto recare a Ravenna e col sindaco Michele de Pascale avrebbe dovuto prendere parte alla solenne cerimonia. "La situazione ha imposto un cambio - afferma Fratto -. Ho dovuto quindi predisporre un video che verrà mandato alle scuole del territorio ravennate e bertinorese e a tutti coloro che solitamente partecipavano alla solenne cerimonia in piazza a Ravenna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento