menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Covid costringe il parroco al ricovero in ospedale, la diocesi: "Non è in terapia intensiva"

“Don Giovanni chiede di pregare per lui e per tutte le persone colpite dal covid - afferma il vescovo Livio Corazza - lo faremo senz’altro anche oggi nella messa che celebrerò al Morgagni-Pierantoni"

Don Giovanni Severi, parroco dell’unità pastorale Santa Rita, Ronco, Villa Selva è stato ricoverato mercoledì nel reparto infettivi dell’ospedale Morgagni-Pierantoni.  Don Giovanni, che non si trova in terapia intensiva, era da alcuni giorni in isolamento preventivo, essendo venuto a contatto con alcune persone positive al covid. Dopo il risultato positivo dell’ultimo tampone si è deciso il ricovero in ospedale: le condizioni di don Giovanni, pur manifestando alcuni sintomi, sono attualmente soddisfacenti.

Nelle parrocchie pastorale Santa Rita, Ronco, Villa Selva continuano le attività pastorali che si svolgono, come in tutte le chiese, rispettando le norme di sicurezza previste. In questi giorni, nelle parrocchie di don Severi, le sante messe saranno celebrate da don Roberto Rossi, parroco di Regina Pacis e dai suoi collaboratori. “Don Giovanni chiede di pregare per lui e per tutte le persone colpite dal covid - afferma il vescovo Livio Corazza - lo faremo senz’altro anche oggi nella messa che celebrerò al Morgagni-Pierantoni, in occasione della Giornata del malato. Auspichiamo inoltre che la campagna di vaccinazione sia rapida e condivisa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento