menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il covid preoccupa gli edicolanti, il sindacato: "Inserirli nelle categorie da vaccinare"

"Faccio questa sollecitazione nel mero interesse della categoria che rappresento", evidenzia Portolani

Quattro edicole chiuse per covid-19 nell'ultimo periodo nella provincia di Forlì-Cesena. Marinella Portolani, presidente del Snag Forlì Romagna, il sindacato nazionale autonomo giornalai, ha scritto una lettera al governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il sindaco Gian Luca Zattini per manifestare le preoccupazioni della categoria a seguito dell'evoluzione dell'epidemia dovuta alla variante inglese. 

"Ragioni di pubblica autorità hanno implicato e giustificato l'apertura anche in periodo rosso e dai primi momenti di emergenza sanitaria delle rivendite di giornali, qualificate e considerate giustamente servizi essenziali - evidenzia Portolani - e questo deve giustificare l'inserimento dei giornalai nelle categorie candidate ad una vaccinazione anticipata rispetto a quelle consentite per puri contenuti anagrafiche".

"Faccio questa sollecitazione nel mero interesse della categoria che rappresento, considerando e facendo presente che noi siamo in prima linea fin dall inizio della pandemia, dall alba al tramonto ogni giorno della settimana  con presidi medici a nostro carico, siamo rimasti nelle nostre postazioni a garantire l informazione e a rassicura re i cittadini", conclude Portolani. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento