Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Il Governo chiude 'ltalia Sicura', la Regione: "Una cattiva notizia"

Il Consiglio dei ministri decide di sopprimere la Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico

"La soppressione di Italia Sicura è una cattiva notizia: proprio nei mesi scorsi, con la collaborazione della Struttura di missione, la Regione ha definito un nuovo maxi-Piano da circa 140 milioni per interventi su frane, fiumi e costa, da Piacenza a Rimini. Quale futuro avrà questo Piano?". L’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo, commenta la decisione del Consiglio dei ministri di chiudere la Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche di ‘Italia Sicura’, istituita nel maggio 2014 per mettere in campo un’azione di prevenzione strutturale, finanziando progetti contro le alluvioni, per la messa in sicurezza dalle frane e  per la depurazione degli scarichi urbani in tutta Italia.

“Non deve assolutamente fermarsi - sottolinea Gazzolo -. Deve andare avanti, e in tempi celeri. Stiamo parlando di fondi per nuovi studi, tecnologie innovative per i monitoraggi le attività di progettazione, sistemazione di infrastrutture danneggiate, opere per la sicurezza del territorio. Così come deve continuare l'approccio innovativo costruito con la Struttura di Missione, fatto di un’azione di rete tra Governo, Regioni, Enti Locali e Autorità di distretto insieme ad una spiccata attenzione per la conoscenza del territorio, da approfondire costantemente, l'impiego delle migliori tecnologie e la diffusione di buone pratiche green. Si tratta di un patrimonio- conclude l’assessore- costruito negli ultimi anni che non può andare disperso: al contrario, va messo a valore nell'interesse di tutto il Paese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo chiude 'ltalia Sicura', la Regione: "Una cattiva notizia"

ForlìToday è in caricamento