menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il lupo perde il pelo ma non il vizio: arrestato dopo furto in casa

L'episodio si è consumato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato, intorno alle 4, in via Punta di Ferro, all'altezza di via Ravegnana

Preso dagli agenti della Volante della Questura di Forlì dopo aver messo a segno un furto in un'abitazione. L'episodio si è consumato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato, intorno alle 4, in via Punta di Ferro, all'altezza di via Ravegnana. In manette è finito 23enne originario del Burkina Faso: si tratta di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, poichè già arrestato in due occasioni per una serie di furti in auto in sosta e in un bar in via Giorgio Regnoli.

Il giovanotto si è presentato nella casa a due piani dopo aver forzato con un cacciavite una finestra. Approfittando del sonno dei padroni, si è appropriato di due computer portatili, di una banconota da dieci dollari, di 60 euro in pezzi da piccolo taglio e di una macchina fotografica digitale. Tuttavia i rumori hanno svegliato i giovani di casa. E il ladro così è stato costretto alla fuga, passando dalla finestra, lasciando per terra la custodia della fotocamera.

All'altezza del cancello d'ingresso si è invece disfatto di un giubotto, all'interno del quale vi era un cellulare ed effetti personali. Immediato l'intervento della Polizia. Nel corso della caccia all'uomo, gli agenti hanno incrociato in sella ad una bicicletta in via Traiano Imperatore il giovane extracomunitario. Perquisito, aveva con sè una batteria per cellulare e le banconote rubate poco prima.

Il resto della refurtiva l'aveva nascosta in un sacchetto di nylon vicino ai bidoni della spazzatura. Il ladro è stato così arrestato in flagranza di reato per furto aggravato e per ricettazione. Il telefonino trovato nel giubbotto è risultato rubato venerdì pomeriggio ad uno straniero alla Caritas. Processato sabato mattina, il giudice Giorgio Di Giorgio l'ha condannato a tre anni di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento