Cronaca

Il messaggio di fine anno del sindaco Zattini: "E' dalle ceneri del 2020 che dobbiamo ripartire con rinnovata fiducia"

Questo il messaggio di fine del sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, rivolto alla popolazione forlivese

"E' dalle ceneri del 2020 che dobbiamo ripartire con rinnovata fiducia". Questo il messaggio di fine del sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, rivolto alla popolazione forlivese. Un 2020, ripercorre il primo cittadino, "a cui nessuno di noi era preparato. La malattia ci ha travolto prima di tutto sotto il profilo umano, cogliendoci nella nostra più intima fragilità, e ha lasciato i segni di una contrazione impietosa nel tessuto socio economico della nostra città. È stato un anno difficilissimo che rimarrà nella storia di questo Paese e nella memoria di ognuno di noi. Un anno spartiacque che detterà un prima e un dopo il Covid".

"Ma è proprio dalle ceneri del 2020 che dobbiamo ripartire con rinnovata fiducia - esclama il sindaco -. Non dobbiamo ripiegarci su noi stessi e lasciare che lo sconforto dettato dalla pandemia ci privi della voglia di ripartire e programmare con fiducia il nostro domani. La tragedia che ha sconvolto le nostre vite ha saputo innescare una forte reazione umana e un impulso diffuso a rimettersi in gioco".

"Siamo all’alba di una nuova rinascita - rimarca Zattini -. Il Comune di Forlì, per il 2021, ha deciso di aprire i cassetti, investire e progettare il futuro. La nostra sfida è stata quella di mettere in campo tutte le risorse possibili e necessarie per costruire la città del domani. Una città che ruoti attorno all’accelerazione del progresso umano che la crisi ha determinato in questi lunghi mesi. Una città ottimista, figlia dell’esperienza che ha vissuto ma consapevole che ha tutte le carte in regola per ripartire e voltare pagina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il messaggio di fine anno del sindaco Zattini: "E' dalle ceneri del 2020 che dobbiamo ripartire con rinnovata fiducia"

ForlìToday è in caricamento