menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Ministero sceglie l'ospedale di Forli per un progetto nazionale sulle sale operatorie

A darne notizia è il professor Claudio Vicini, primario di fama internazionale, direttore del Dipartimento "Testa-collo" dell'Ausl Romagna

"Il "Morgagni-Pierantoni"di Forlì è tra i tre ospedali della Regione Emilia Romagna scelti dal Ministero della Salute per il progetto "Creazione di un network per la riorganizzazione dell'attività chirurgica per setting assistenza e complessità di cura". A darne notizia è il professor Claudio Vicini, primario di fama internazionale, direttore del Dipartimento "Testa-collo" dell'Ausl Romagna.

"Organizzare nel modo più efficace una sala operatoria vuol dire, in primis, curare meglio, ma soprattutto dare la possibilità ai pazienti di essere operati nei tempi previsti e in massima sicurezza - aggiunge -. L'importante percorso, fatto partire direttamente dal Ministero della Salute, coinvolge 19 Regioni italiane, che hanno segnalato per la partecipazione solo alcuni ospedali, selezionati per le esperienze virtuose maturate nell'organizzazione delle sale operatorie".

"In Emilia Romagna gli ospedali scelti sono stati il "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, dove il progetto è già partito, il "Maggiore" di Parma e l'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna - conclude Vicini -. È un grande onore per il sottoscritto potere contribuire al miglioramento delle prestazioni in Sala operatoria ed è una grande responsabilità condividere con tutti i colleghi italiani le nostre esperienze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento