Cronaca

Il Morgagni sulla Rai come miglior ospedale per la diagnosi precoce del tumore al colon

A Presa Diretta gli esempi di razionalizzazione, i risultati della buona organizzazione nella sanità e le buone pratiche.

Con l’inchiesta “La battaglia della salute”, in onda su Rai 3 lunedì 16 settembre alle 21.45, Presa Diretta mette al centro del racconto il Servizio Sanitario Nazionale, gratuito e universale.  Eppure la Sanità pubblica vive e sopporta da anni tagli, blocchi del turnover, dissesti e piani di rientro. La trasmissione, un viaggio tra le contraddizioni della Sanità pubblica, tra eccellenze e difficoltà, tocca anche Forlì. Un viaggio sorprendente tra alcune delle eccellenze della sanità pubblica. Il Sant’Anna di Torino considerato il miglior reparto maternità d’Italia, il Cnao di Pavia dove curano tumori altrove non trattabili con fasci di protoni, il centro trapianti di Bergamo, il Pronto Soccorso del Niguarda, per provare a smontare la narrazione diffusa che il SSN sia alla canna del gas.

A Presa Diretta gli esempi di razionalizzazione, i risultati della buona organizzazione nella sanità e le buone pratiche. Come quelle degli Ospedali di Pisa, dove non ci sono liste d'attesa e l’appuntamento viene garantito entro 3 giorni. A Reggio Emilia invece di chiudere gli ospedali più piccoli li hanno specializzati. A Forlì sono tra i più bravi in Italia nelle diagnosi precoci dei tumori al colon. 

Non solo. Le telecamere di Presa Diretta hanno documentato anche le debolezze del Servizio Sanitario Nazionale. Le storie di malasanità, i tempi di attesa, i casi di corruzione. La carenza dei medici, una vera emergenza. La strozzatura tra medici laureati e cronica carenza di borse di studio per le specializzazioni. Sono andate in Calabria, dove la sanità pubblica agonizza da un commissariamento all’altro.

Con il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ospite in studio intervistato da Riccardo Iacona, prosegue il racconto nella sanità calabrese al collasso dove lo scioglimento dell’Asp di Catanzaro, l’azienda sanitaria che gestisce gli ospedali e i centri salute di tutta la provincia, avvenuta pochi giorni fa, giunge a pochi mesi dal commissariamento dell’Asp di Reggio Calabria, entrambe sciolte per infiltrazioni mafiose. Nello studio di Presa Diretta tra gli ospiti di Riccardo Iacona gli specializzandi e i giovani medici precari delle associazioni FederSpecializzandi e "Chi si cura di te?" E gli infermieri per capire perché possiamo e dobbiamo permetterci un sistema sanitario pubblico e universalistico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Morgagni sulla Rai come miglior ospedale per la diagnosi precoce del tumore al colon

ForlìToday è in caricamento