Arte

Il playground celeste di Andrea Mario Bert finalista all'Arte Laguna Prize Venice

La giuria internazionale, composta da importanti curatori e direttori di musei operanti in diversi paesi, ha voluto premiare l'opera di Bert

"Esiste una disciplina che apre gli spazi". L'opera di Andrea Mario Bert realizzata nel playground del Parco Dragoni è stata selezionata tra i 5 finalisti della categoria Urban Art all'Arte Laguna Prize Venice e avrà l'onore di partecipare alla mostra dedicata ai finalisti presso l'Arsenale di Venezia dall'11 marzo al 16 aprile 2023. La giuria internazionale, composta da importanti curatori e direttori di musei operanti in diversi paesi, ha voluto premiare l'opera di Bert, realizzata interamente a pennello, nel playground del Parco Dragoni e tutto il progetto di riqualificazione funzionale e qualitativa dell'area. Un esempio di come l'arte urbana possa integrarsi con i bisogni delle città e quindi dei cittadini ridando valore ad aree in condizioni di degrado.

Il progetto è nato dall'idea di un piccolo intervento di "street art" sostenuto dall'associazione Olvidados di Forlì nel 2019, e grazie all'importante contributo del Comune di Forlì, si è poi sviluppato in un grande progetto di riqualificazione urbana che ha dato vita alla ristrutturazione di un'intera area del Parco di via Dragoni.
Importante è stata la collaborazione con l'associazione "Marghe All Star" grazie alla quale i playground sono stati intolati ai due atleti prematuramente scomparsi Matteo Margheritini, cestista, e Vigor Bovolenta, campione della nazionale italiana di volley. "Siamo felici e orgogliosi di condividere questo traguardo importante anche per la città di Forlì", esclamano dall'associazione Olvidados.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il playground celeste di Andrea Mario Bert finalista all'Arte Laguna Prize Venice
ForlìToday è in caricamento