menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Premio Marietta 2013 al giornalista Rolando Repossi

Trenta chilometri dividono il Premio Marietta 2013 da quello dello scorso anno. L'edizione 2012 fu assegnata a una impiegata di banca di Bergamo, quest'anno a un giovane giornalista di Casatenovo in provincia di Lecco

Trenta chilometri dividono il Premio Marietta 2013 da quello dello scorso anno. L’edizione 2012 fu assegnata a una impiegata di banca di Bergamo, quest’anno a un giovane giornalista di Casatenovo in provincia di Lecco. È Rolando Repossi, amante delle tradizioni, rispettoso della cucina domestica in sintonia con la cucina artusiana, che ha stregato la giuria con i suoi ‘Ravioli di nonna Costantina’.

Una scelta all’unanimità quella della Giuria, che ha conferito a Repossi l’onore di ‘erede’ di Marietta nonché un assegno di mille euro messo a disposizione e consegnato da Filippo Tramonti, Presidente del Pastificio Ghigi e di Coldiretti Forlì per Campagna amica. Agli altri quattro partecipanti (Ada Parisi, Pasquale Tanda, Daniela Corso, Maria Cristina Daraio) sono stati consegnati cinque chilogrammi del Pastificio Ghigi. La cerimonia è avvenuta ieri sera (domenica 23 giugno) nella Chiesa dei servi a Casa Artusi.

Sempre nel corso della serata, presentata da Enrico Zambianchi, sono stati consegnati i Premi Marietta ad Honorem. Il sindaco Paolo Zoffoli ha consegnato il riconoscimento al pasticcere di fama internazionale Miro Mancini, mentre Luca Fornari, ambasciatore italiano a Manila, ha consegnato il riconoscimento a Patricia Ann V. Locsin, assistente di Margarita Fores, assente alla manifestazione per motivi di forza maggiore. Alle Mariette ad honorem, la bella scultura in bronzo realizzata appositamente dall'artista forlivese, Antonio Giosa.

La Festa Artusiana prosegue, martedì 25 giugno, con la presentazione di due libri, lo sguardo al sociale, tante degustazioni, giochi per bambini, il via di Artusijazz. Si parte con l’App-eritivo a Casa Artusi (ore 19,00) che vede la presentazione del volume sulla ‘Via Artusiana’, la lunga tagliatella tra Romagna e Toscana, a cura di Roy Berardi, e del libro ‘Pellegrino Artusi e la sua Romagna’ a cura di Luciana Cacciaguerra, Piero Camporesi e Laila Tentoni. Alle 21,00 nella piazzetta Berta e Rita, momento di riflessione sul sociale insieme a Francesco Galante di Libera Terra che parlerà delle terre confiscate alla mafia.

Tornando alle degustazioni della serata, alle 19,00 (via dei Gelati) l’Auser di Santa Sofia propone la specialità del tortello alla lastra, alle 20,45 nei Torrioni della Rocca i laboratori del gusto offrono un percorso con le bollicine di Conegliano-Valdobbiadene. Alle 20,00, invece, nella centrale piazza Artusi, vanno in scena il Circolo Pescatori ‘La Pantofola’ con la loro rustida (spazio Città dei sapori), e i Salinari del gruppo culturale civiltà salinara (spazio Cervia e il suo sale). Sempre in piazza, i formaggi e il latte della Centrale di Cesena, la cucina catalana (Sapori d’Europa), i prodotti della Comunità Montana forlivese e l’Unione Montana dell’Acquacheta.

Gli spettacoli propongono l’ouverture di Artusijazz (21,30 - Osteria l’Aldiquà) con Joe Pisto trio che presentano il loro spettacolo ‘London Vibes’. Sempre a proposito di musica piazza Garibaldi alle 20,30 propone il folk romagnolo dei Malardot, l’Arena alle 21,30 Vociferando Band con ‘Lastrè parzirialive’, il Fossato dell’Arena alle 22,30 il tributo ai mitici Who da parte dei Who’s Ready?. Si va a passo di danza alle 21,00 nell’ex asilo Rossetti con l’associazione ForlimPlayback.

Per i bambini alle 20,30 inizia il Laboratorio itinerante artusiano a cura di Simone Toni che vede protagonisti strampalati personaggi come il Salame Arlecchino e la Trattoria Pergamena. Il Fossato della Rocca alle 20,45 propone la vera storia dell’Arca di Noè.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento