menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Procuratore Sottani in visita alla Capitaneria di Porto di Rimini

Il Procuratore della Procura di Forlì, Sergio Sottani, ha visitato mercoledì la Capitaneria di Porto di Rimini, accompagnato dal Direttore Marittimo dell’Emilia Romagna, Francesco Saverio Ferrara

Il Procuratore della Procura di Forlì, Sergio Sottani, ha visitato mercoledì la Capitaneria di Porto di Rimini, accompagnato dal Direttore Marittimo dell’Emilia Romagna – Comandante di Vascello Francesco Saverio Ferrara, dove sono stati ricevuti dal Capo del Compartimento Marittimo e Comandante del Porto di Rimini – Capitano di Fregata Giorgio Castronuovo.

Durante l’incontro, Sottani ha avuto modo di conoscere l’organizzazione centrale e periferica della Capitaneria di Porto di Rimini che, com’è noto, ha competenza per le province di Rimini e Forlì-Cesena, le dotazioni e gli apparati presenti all’interno della Sala Operativa, i mezzi navali di stanza a Rimini, nonché il complesso sistema di coordinamento delle risorse aeronavali che viene attivato in caso di richieste di soccorso in mare.

Nel corso della visita, il Procuratore si è complimentato per l’impegno quotidianamente profuso dal personale della Guardia costiera nell’ambito dell’attività di polizia giudiziaria, finalizzata alla repressione degli illeciti sulla sicurezza della navigazione e del lavoro a bordo delle navi, dei reati in materia di pesca - ivi compresa la commercializzazione del prodotto ittico e la vigilanza sulle frodi alimentari - , degli abusi sul demanio marittimo e in materia di tutela dell’ambiente marino e costiero.

Si è compiaciuto, anche per l’efficace sinergia esistente tra il lavoro della Capitaneria di porto e la Procura di Forlì, ove è applicato in via permanente un ufficiale di polizia giudiziaria della Guardia Costiera. La visita si è conclusa con una breve navigazione a bordo della motovedetta “ognitempo” CP 842, unità impiegata h24 nel servizio di ricerca e soccorso in mare, scortata dalla nuovissima CP 612, motovedetta dalle peculiari caratteristiche costruttive che le permettono di mantenere una velocità di punta di circa 50 nodi e di trasportare due zattere autogonfiabili capaci di accogliere 200 persone ciascuna, dedicata al soccorso di aeromobile ammarato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento