rotate-mobile
Scuola

Il ricordo della prof Francesca Girolimetto vive in un'aula multimediale alla Palmezzano

Forlì – “Adotta una storia”, la raccolta fondi Natale 2022 realizzata da ASA Onlus, Associazione Solidarietà Adozioni, è arrivata a destinazione alla media Palmezzano di Forlì

L’Associazione Asa, autorizzata dalla Commissione per le Adozioni Internazionali ad operare su tutto il territorio nazionale con sedi a Catania, Roma, Milano, Palermo, Taranto, Forlì, Bolzano e Reggio Calabria, e che si occupa da quasi 25 anni di adozioni internazionali, ha consegnato alla dirigente della scuola media Palmezzano, Annalisa Fiorini, un contributo di 1.782 euro,
raccolto in occasione del progetto solidale di Sostegno a Vicinanza “adottato” dall’Associazione lo scorso Natale, ovvero l’“Aula Giro per una scuola più inclusiva”

L’impegno pluriennale dell’Asa si rivolge principalmente a garantire ai minori, che ne siano privi nel loro Paese, il diritto a crescere in una famiglia. Non da meno l’impegno in attività di sensibilizzazione sui temi dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e in progetti di Sostegno a Vicinanza e Sostegno a Distanza, così da contribuire all’ affermazione di una cultura autenticamente aperta all’accoglienza e alla solidarietà. A giugno 2022 è stata inaugurata l’Aula Giro alla Palmezzano, un’aula multimediale dedicata alla memoria di Francesca Girolimetto di Forlì, amata professoressa di matematica, fisica e scienze, prematuramente scomparsa, sempre attenta ad una prossimità professionale e umana con gli studenti.

"L’aula multimediale è un progetto innovativo, che intende favorire un apprendimento dinamico ed interattivo delle materie scientifiche, sempre teso ad agganciare in concreto la realtà e ciò che ci circonda - spiega l'avvocato Simona Sarazani -. Grazie alla raccolta fondi, l’associazione Asa contribuirà all’allestimento dell’Aula, che continuerà a godere di altro materiale utile a consentire l’apprendimento e la conoscenza da parte di tutti, favorendo con alcuni presidi tecnologici studenti disabili o svantaggiati, godendo appieno della bellezza di un sapere "senza barriere e senza confini"".

Presente alla cerimonia la professoressa Raffaella Ruffilli e Fabrizio Ceccarelli, marito della docente Girolimetto, che, insieme al figlio Cesare, continuano a sostenere le attività didattiche dell’Aula a lei dedicata. La dirigente e i famigliari della professoressa Girolimetto hanno sentitamente ringraziato l’Asa per quanto fatto. “Siamo fieri ed orgogliosi di questo approdo - afferma Sarazani -. As oanlus ora è un “pezzettino” dell’Aula Giro e contribuirà, seppur modestamente, alla sua crescita ed alla sua valorizzazione, ben sapendo che pur non essendo un’agenzia educativa, la nostra Associazione ha da sempre  a cuore la Scuola, quale luogo privilegiato dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze per la loro crescita e formazione. Un autentico e sincero ringraziamento va a tutte le persone, aziende e famiglie che hanno creduto nel nostro progetto “Adotta una storia”, partecipandovi con generosità e altruismo”.

“Ringrazio di cuore tutte le nostre famiglie e quanti hanno contribuito alla nostra Raccolta fondi - afferma Maria Virgillito, presidente Asa Onlus -. L’Asa intende essere presente sul territorio nazionale con azioni di solidarietà dove tutti, come in una grande Famiglia, possano contribuire alla realizzazione di progetti che sostengano, come in questo caso, il diritto allo studio”. "Un grazie speciale - conclude Sarazani - alla professoressa Francesca Girolimetto perché ha lasciato ancora il segno. Il suo essere sempre così vicina agli studenti conferma quanto la scuola, così come il sapere, rappresentino il buono ed il bello che permettono ai nostri figli di diventare persone migliori in questo mondo”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo della prof Francesca Girolimetto vive in un'aula multimediale alla Palmezzano

ForlìToday è in caricamento