rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Il sindacato di polizia Siulp denuncia la carenza di mezzi

Alcuni veicoli "non rispondenti agli standard attuali avendo macinato anche 310mila chilometri sulle strade forlivesi"

I mezzi in dotazione alla polizia Stradale sono finiti nel mirino del Siulp, il Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia, che denuncia come alcuni veicoli "non rispondenti agli standard attuali". Il parco macchine dei reparti che operano sulla viabilità ordinaria, la sezione di Forlì, la sottosezione di Bagno di Romagna e il distaccamento di Rocca San Casciano, possono contare al momento solo su 6 veicoli idonei: tre Fiat Freemont, due Alfa Romeo e una Bmw Sw, a cui si aggiungono sei motociclette Bmw. Il resto delle pattuglie è composto da un’Alfa Romeo 155 del 1996, una Mitsubishi L200 del 1998 e due Mitsubishi Pajero del 2001, di cui uno in prestito da un altro reparto. "A parte i tre Freemont arrivati tra la fine del 2014 ed il 2015 - spiegano dal Siulp - il resto del parco auto ha raggiunto percorrenze chilometriche che vanno dagli oltre 210mila km della Bmw, ai 250mila ed oltre 300mila delle due Alfa Romeo".

"I decreti ministeriali del 1989 - aggiungono dal Siulp - per il nostro territorio individuano una dotazione pari a 23 autovetture, 24 motociclette e 4 furgoni ma, questi numeri, sono parecchio lontani dalla realtà". Oltre alla carenza dei mezzi, il sindacato sottolinea anche una problematica sulla sicurezza in quanto mancherebbero anche i giubbotti antiproiettile. "Due pattuglie intervenute in A14, lo scorso 16 maggio, quando è stato assaltato e rapinato un furgone portavalori a Cesena, sono state costrette a intraprendere il servizio prive dei giubbotti antiproiettile. Vorremmo anche parlare per l’ennesima volta di altre carenze – tra le tante la mancanza di personale, di vestiario ed equipaggiamento e di munizionamento per le esercitazioni – ma rinviamo il discorso ad altra occasione. Questa, purtroppo, è oggi la realtà con la quale si devono confrontare le donne e gli uomini della polizia Stradale, forlivese ma non solo. Donne e uomini lasciati soli da un’Amministrazione che a livello centrale e, ancor peggio, a livello locale dimostra di non avere la minima considerazione per le condizioni lavorative in cui versano. È sufficiente negare l’evidenza – forse anche per compiacere certi uffici ministeriali – ed esibire qualche volta di più al pubblico la potente Lamborghini".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindacato di polizia Siulp denuncia la carenza di mezzi

ForlìToday è in caricamento