menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il "Treno della Memoria": 17 studenti meldolesi partecipano all’edizione 2021 di Promemoria Auschwitz

Tra gli iscritti di quest’anno vi sono 17 giovani cittadini del Comune di Meldola, studenti nelle scuole superiori del territorio, per i quali l'Amministrazione Comunale coprirà le spese del progetto

Prosegue la collaborazione tra il Comune di Meldola e l’Associazione Deina con il progetto “Promemoria Auschwitz”, dopo la proficua esperienza del Viaggio della Memoria che lo scorso anno ha permesso a due studenti meldolesi di visitare il campo di sterminio di Auschwitz e di partecipare a attività di conoscenza e approfondimento insieme a migliaia di giovani provenienti da tutto il paese. A causa dell’emergenza Covid, quest’anno tutte le attività sono state rielaborate grazie a strumenti alternativi e innovativi che hanno comunque permesso di proporre “Promemoria Auschwitz” ai ragazzi, anche in una situazione in cui non è possibile viaggiare.  Tra gli iscritti vi sono 17 giovani meldolesi, studenti nelle scuole superiori del territorio, per i quali l'Amministrazione Comunale coprirà le spese del progetto.

Il percorso formativo si realizzerà in forma digitale e in maniera diffusa nelle scuole del territorio, con attività laboratoriali ed esperienze di visita pensate per essere condotte a distanza attraverso strumenti digitali. "In questo modo, “Promemoria Auschwitz” continuerà ad essere una importante opportunità per le giovani generazioni, per conoscere la storia della seconda guerra mondiale, delle persecuzioni e delle deportazioni, e un’occasione per riflettere insieme sui processi che hanno determinato il corso degli eventi nel passato e sulle conseguenze e i lasciti che questa terribile pagina della nostra storia ha impresso nella nostra identità di cittadini italiani ed europei", affermano il sindaco Roberto Cavallucci e l'assessore alla Cultura Michele Drudi.

"“Promemoria Auschwitz” è un progetto di formazione e cittadinanza che si radica nel territorio non solo forlivese, ma che mantiene anche in questa edizione una dimensione nazionale: saranno infatti oltre 2.000 i giovani di diverse Regioni d’Italia che vi prenderanno parte - continuano Cavallucci e Drudi -. Premiato dalla Commissione Europea con l’Altiero Spinelli Prize come «una delle migliori iniziative destinate ad accrescere la comprensione dell’Unione Europea da parte dei cittadini e a rafforzare il senso di appartenenza al progetto europeo". “Promemoria Auschwitz” ha inoltre ottenuto il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e dell’Insmli - Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento