Il turismo del futuro: scoprire le bellezze romagnole pedalando dalle colline alla riviera sull'e-bike

Dopo il sodalizio con il Grand hotel Terme della Fratta, aumentano le offerte turistiche che collegano l'Appennino, le zone collinari e la riviera tramite percorsi cicloturistici da affrontare in e-bike, la bicicletta elettrificata adatta a tutti

C'è un oggetto che attrae fortemente gli amanti della vita all'aria aperta, i turisti sportivi, gli appassionati delle due ruote e i sostenitori di uno stile di vita salutare: si tratta della e-bike, la bicicletta con pedalata assistita, un mezzo ibrido a pedali mossi sia dalla forza muscolare sia dalla spinta di un motore a batteria. Secondo i dati dell'Ancma, l'Associazione nazionale ciclo motociclo accessori, che riunisce le aziende italiane costruttrici di veicoli a due e a tre ruote, nel 2016 si è registrato in Italia un aumento delle vendite di e-bike del 121,3% rispetto al 2015 e il trend continua a crescere. Questa bicicletta elettrificata si presta benissimo come mezzo per esplorare l'entroterra della Romagna, fatto di dolci tratti pianeggianti ma anche di impegnative salite la cui difficoltà può essere smorzata per godersi a pieno i colori dei paesaggi.   

Da questi presupposti nasce nell'estate del 2017 il sodalizio tra il Grand hotel Terme della Fratta e l'associazione "Bike to", che organizza che organizza escursioni cicloturistiche con guide esperte sia con e-bike che mountain bike. "Il 3 giugno dell'anno scorso abbiamo realizzato il primo tour in e-bike lungo le colline di Bertinoro con i clienti del Grand hotel - racconta Luigi Barilari, fondatore e guida di Bike to - e da lì è nata l'idea di creare otto percorsi in otto Comuni del nostro territorrio che ora danno la possibilità di creare pacchetti turistici di più giorni. Il nostro entroterra è naturalmente vocato per questo tipo di turismo e questo è stato già largamente sperimentato e apprezzato dai circa 2000 cicloturisti che hanno visitato le nostre colline lo scorso anno, tra cui anche svizzeri, tedeschi e francesi". A partire dal 2018, seguendo l'onda crescente di interesse nei confronti del cicloturismo in e-bike, l'associazione Bike to ha aggiunto altri percorsi che collegano le zone collinari alla riviera romagnola, come il percorso che da Bellaria arriva a Bagno di Romagna.

"All'interno dei percorsi - continua Barilari - ci sono strutture ricettive, cantine, piccoli musei adatti ad accogliere i turisti oltre che artigiani e agricolcotori che fanno il loro lavoro con passione. Abbiamo cercato di sensibilizzare tutti i Comuni della romagna forlivese invitando i loro sindaci a luglio dell'anno scorso per una pedalata in e-bike in modo che si rendessero conto delle potenzialità di questa offerta e ora sono diverse le amministrazioni comunali che si sono rese disponibili a condividere il progetto". Con lo sguardo rivolto al futuro Luigi Barilari conclude: "Continueremo a costruire esperienze e pacchetti turistici complessi e integrati tra Appennino, zone collinari e riviera. Coinvolgeremo tour operator e agenzie di viaggio con la finalità di realizzare eductour e proposte per le famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

Torna su
ForlìToday è in caricamento