rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Forlimpopoli

I flussi migratori e la sfida dell'immigrazione: una serie di incontri

La Fondazione Italia Argentina- Emilio Rosetti alla guida del nuovo presidente, Maurizio Castagnoli, intende promuovere una serie di iniziative culturali di alto spessore, soprattutto in merito alle tematiche per le quali è stata creata

La Fondazione Italia Argentina- Emilio Rosetti alla guida del nuovo presidente,  Maurizio Castagnoli, intende promuovere una serie di iniziative culturali di alto spessore, soprattutto in merito alle tematiche per le quali è stata creata e fortemente voluta da Diana Rosetti, ultima erede  di Emilio. Il primo di questi eventi, sabato, tocca un argomento a dir poco scottante nel momento attuale: i gravi e spesso irrisolti problemi relativi all'emigrazione.
 
L'incontro si propone, infatti, di affrontare, all'interno dello stesso seminario, ma grazie  a relatori diversi dell'Università di Bologna (i docenti Francesca Fauri e Alessandro Martelli) due tematiche distinte: la prima relativa all'emigrazione italiana negli anni del grande esodo (1876-1921). In questa sezione si affronteranno diversi argomenti, quali il viaggio, le tipologie di occupazione dei migranti, e il rientro in patria; nella seconda parte Martelli illustrerà, invece, le dinamiche più recenti e in particolar modo le difficoltà che gli immigranti, e le seconde generazioni soprattutto devono affrontare nel processo di integrazione nella nostra società. Il Prof. Martelli delineerà l'emergere dei prevalenti profili giovanili con particolar riferimento ai temi quali la cittadinanza, valori, identità, sociale, partecipazione sociale e politica. Al seminario parteciperanno anche tre classi del liceo Carducci di Forlimpopoli.

Il secondo evento, di più ampia portata, sarà invece sabato 27 giugno, all'interno del grande e caleidoscopico contenitore dell'Artusiana. Anche in questo convegno verrà trattato il tema dell'emigrazione, tuttavia  sotto un profilo diverso. I relatori, infatti, si occuperanno degli intellettuali e imprenditori italiani in Argentina, sottolineando quanto sia stato significativo il nostro apporto tecnico, culturale, scientifico e appunto imprenditoriale. E in tale contesto, naturalmente, verrà evidenziato il ruolo di Emilio Rosetti, quale imprescindibile coefficiente allo sviluppo argentino tra il 1865 e il 1882.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I flussi migratori e la sfida dell'immigrazione: una serie di incontri

ForlìToday è in caricamento