Impianti sportivi, il vice-sindaco: "Tante richieste di gestione, merito dei 7 milioni per gli ammodernamenti"

Sono 16 le manifestazioni di interesse per aggiudicarsi la gestione degli impianti sportivi forlivesi messi a bando dalla nuova amministrazione. Il vicesindaco Daniele Mezzacapo commenta il risultato del bando

Sono 16 le manifestazioni di interesse per aggiudicarsi la gestione degli impianti sportivi forlivesi messi a bando dalla nuova amministrazione. Il vicesindaco Daniele Mezzacapo commenta il risultato del bando: "Mai così tante società, a Forlì, si erano fatte avanti perché interessate a gestire impianti per poter praticare sport. I bandi che hanno attirato organizzatori e vertici del mondo dello sport sono quelli che mettono sul piatto strutture come il Polisportivo Monti della Cava, il polisportivo “Giulianini” di Villafranca, il campo scuola di atletica “Gotti” di via Campo di Marte e l’ex-Gil di viale della Libertà (Casa dello Sport, Tennis Marconi e campo da rugby)". 

"Sono molto soddisfatto - dice il Vicesindaco di Forlì con delega allo Sport Daniele Mezzacapo - che ci sia tanto interesse come non si era mai visto prima. Infatti gli stessi bandi proposti dalla vecchia amministrazione poi riformulati dall’Assessore Mezzacapo avevano visto la partecipazione interessata di solo sei società. Ciò significa - dice Mezzacapo - che qualcosa è cambiato, e che lo sport a Forlì è per tutti e che c'è un clima di apertura, sicuramente più sereno”.

Di certo le società sono molto più incentivate a proseguire il loro lavoro grazie anche al fatto che la nuova giunta ha varato, per il solo settore sportivo, una somma molto importante pari a 7 milioni di euro che andranno proprio per la riqualificazione degli impianti. Se si pensa poi che tutto questo è avvenuto in poco tempo in un periodo duro funestato dal Coronavirus, si può ben dire che Forlì ha voglia di rimettersi in moto, anche e soprattutto con lo sport". Il bando si è chiuso il 14 aprile e a breve partirà la procedura che si concluderà com la loro assegnazione. 

Intanto ci sono altri quattro bandi aperti per la gestione di altrettanti impianti che si chiuderanno l’8 maggio. Si tratta del Pattinodromo coperto e pattinodromo scoperto “Patrignani”, ubicati a Forlì rispettivamente in via Ribolle 74 e viale Spazzoli 113, del Velodromo “Servadei” a Forlì, viale Roma 130, del campo da calcio Borgo Sisa a Forlì in Via Sisa n. 31, e del Campo da calcio Villa Selva, a Forlì in Via Selva 1.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Continuiamo a lavorare -  conclude il Vicesindaco - ad un piano di ripartenza del mondo sportivo forlivese in cui il comune denominatore sarà la parola “aiuto”, termine per significare che nessuno resterà solo e il Comune è disposto ad incentivi importanti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento