rotate-mobile
Cronaca

Imprenditore di successo e nonno scout: Mario Biserni scrive un libro sull’Europa

Biserni ha dato alle stampe il libro "Lascia girare il sole": "Solo attraverso l’educazione sportiva, la partecipazione attiva e la condivisione dei suoi valori, si può veramente costruire un’Europa unita"

“Lascia girare il sole”, sottotitolo “Su un’Europa in pace, unita e solidale”, è l’ultima fatica letteraria dell’imprenditore forlivese Mario Biserni. Il libro, uscito nel 2019 per i tipi di" In Magazine" e presentato a Forlì nel gennaio 2020, subito prima dell’avvento della pandemia e del primo lockdown, è stato riproposto nei giorni scorsi all’ex Colonia fluviale di Rocca San Casciano, paese d’origine dell’autore, alla presenza di un qualificato pubblico. Biserni si è cimentato sul tema europeo, dopo l’esordio nel 2008 con "Vai piano e vola basso", seguito da "Si chiude una posta… si apre un portone", "Sala d’aspetto metafora della vita", "E tu sei felice?" e nel 2017, col racconto "Un Nonno Scout in uscita".

"Quest’ultimo libro – precisa l’autore - ricalca un antichissimo detto. Lasciar girare il sole significa infatti aspettare, avere pazienza, non operare forzature e avere fiducia". Quando ti imbatti in un tipo come Mario Biserni, classe 1939 e tante qualità da offrire, ti accorgi che la vita non finisce mai di stupire. Imprenditore di successo, proviene da una famiglia di fabbri ferrai che hanno svolto questo mestiere per sette generazioni sin dal ‘700. Diplomato in elettrotecnica, ha esercitato la professione in grandi imprese di Bologna, Milano e Forlì. Successivamente, assieme al fratello Emilio ha fondato un’azienda metalmeccanica per la stampa di lamierati, la Bipres, in cui ha curato prevalentemente la parte finanziaria, dando lavoro sino a 120 persone.

Un’altra "chicca" di Biserni, 3 figli e 6 nipoti all’attivo, è l’aver fatto del campo educativo una ragione di vita. Non a caso, dal suo eccellente curriculum spicca un altro aspetto, tipico delle persone che non lasciano nulla d’intentato, manco nel tempo libero: la passione per lo Scautismo. Poi c’è l’ultima perla, la scrittura. Nel volume "Lasciar girare il sole", titolo enigmatico ma suggestivo, Biserni tratta di grandi temi di attualità legati all’Europa, "che può dirsi sempre più unita grazie ai giovani, allo sport come canale preferenziale di questa educazione alla diversità e alla sana competizione".

Forlì non è certo digiuna di questi temi: "Un percorso lungo più di 20 anni – continua l’autore - lega la nostra città e la sua gioventù all’Europa: sono gli scambi internazionali, che per molto tempo hanno visto i ragazzi delle nostre società sportive gareggiare con i coetanei di Paesi europei, come Germania, Inghilterra, Polonia e tanti altri, spesso anche con ottimi risultati. "Solo con l’educazione sportiva, la partecipazione attiva e la condivisione dei suoi valori, si può veramente costruire un’Europa unita". E qui si inserisce una delle grandi criticità dei nostri tempi: l’assenza di coesione su temi essenziali, come l’emergenza climatica e migratoria. “E’ un limite - conclude Biserni - che rende più debole l’Unione Europea. Queste crisi vanno gestite senza innalzare muri, ma riscoprendo la dignità e combattendo per un futuro migliore, per noi e per gli altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore di successo e nonno scout: Mario Biserni scrive un libro sull’Europa

ForlìToday è in caricamento