menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In bici per rallentare il traffico dello shopping: venerdì sarà Block Friday

Il ritrovo è previsto alle 15 in Piazza Saffi, mentre alle 16.15 ci sarà l'arrivo davanti alla fiera per preparare l'azione di rallentamento del traffico

Venerdì ci sarà il quarto sciopero mondiale per il clima. "Poiché sarà anche il "Black Friday", stiamo organizzando un'azione di disruption -rallentamento del traffico- nei pressi degli accessi del centro commerciale di Forlì - annunciano gli organizzatori -. L'azione è autorizzata e sarà del tutto legale, sicura e non violenta. Non impediremo la circolazione delle auto: da intervalli regolari ruberemo pochissimi minuti agli automobilisti diretti a fare acquisti per il Black Friday".

Block Friday "è una riflessione sulla società e i modelli di consumo attuali. Chiaramente non ce l'abbiamo con gli automobilisti, siamo tutti parte di questo sistema tossico e non incolpiamo nessuno per ciò. Allo stesso tempo sentiamo il bisogno di condividere le nostre paure e di cercare l'aiuto dei nostri concittadini per combattere questo sistema che ha messo in svendita il nostro futuro".

Il ritrovo è previsto alle 15 in Piazza Saffi, mentre alle 16.15 ci sarà l'arrivo davanti alla fiera per preparare l'azione di rallentamento del traffico. I ragazzi vogliono chiamare ad "una presa di consapevolezza collettiva sull’enorme impatto ambientale e umano che sostiene l’attuale sistema dei consumi e che ormai da tempo è insostenibile".

Durante la manifestazione verranno consegnati biscotti e volantini che spiegano il problema gravissimo della crisi climatica in atto. "Gli eventi estremi sono aumentati del 145% rispetto all’inizio della industrializzazione massiva, si estinguono migliaia di specie animali, si incendiano aree sempre più vaste di foreste, i mari si stanno inesorabilmente innalzando - evidenziano i giovani ambientalisti-. L’estate 2019 è stata a livello globale la più calda degli ultimi 150 anni, e non c’è nessun segno di rallentamento dell’aumento di temperatura e della produzione di gas serra, che ne sono la causa".

"Occorre una sterzata decisa da parte della politica, che tolga sussidi alle fonti di energia fossile e smetta di alimentare con denaro pubblico il loro consumo, ma anche dei cittadini che hanno in mano il potere di obbligarli, oltre a poter dare il buon esempio - concludono-. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, in maniera come al solito nonviolenta ma ferma, arrivando in bici o con i mezzi pubblici al punto di ritrovo dove si terrà il clou della manifestazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento