In due scuole parte delle classi costretti al trasloco, per loro navetta e servizi gratuiti

La ripartenza della scuola per 9 classi di Forlì sarà in plessi scolastici differenti. La soluzione si è resa necessaria in particolare per 4 classi della scuola media 'Maroncelli' che si trova presso la Dante Alighieri di viale Italia

La ripartenza della scuola per 9 classi di Forlì sarà in plessi scolastici differenti. La soluzione si è resa necessaria in particolare per 4 classi della scuola media 'Maroncelli' che si trova presso la Dante Alighieri di viale Italia. E' questo l'unico caso in città in cui il trasloco si è reso necessario per l'insufficienza di spazi. Gli alunni quindi frequenteranno l'anno utilizzando le aule del Seminario Vescovile di via Lunga, che si trova non lontano dalla sede scolastica centrale. Per chi lo richiede, ci sarà anche un servizio di navetta tutti i giorni. Inoltre i servizi di pre- e post-scuola vengono erogati gratuitamente.

Anche i bambini di 5 classi della scuola elementare Livio Tempesta di via Tevere (alla Cava) dovranno traslocare. Per loro è pronta la parte posteriore della scuola Melozzo, normalmente adibita a edificio di supporto quando ci sono lavori in corso, come era successo per la scuola primaria Matteotti alcuni anni fa. In questo caso, il Covid non c'entra. “Abbiamo fatto la scelta politica – spiega l'assessore Paola Casara – di mandare avanti anche i lavori di miglioramento sismico e ristrutturazione”. Tali lavori, più impegnativi dell' “edilizia leggera”, sono stati effettuati in 10 cantieri, che hanno accumulato ritardi col blocco delle attività edili durante il lockdown. 

In particolare alla “Tempesta” il Comune ha completato l'intervento su una palazzina, permettendo l'ingresso di 10 classi, mentre ha ancora in corso i lavori su una palazzina contigua, da qui la necessità di spostare 5 classi per il prossimo anno scolastico. Alla “Livio Tempesta” sono in corso interventi per 1 milione e 350mila euro destinati al miglioramento sismico dell'edificio (900mila vengono da un finanziamento del Ministero dell'Istruzione).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento