In Piazza Saffi musica, solidarietà e prevenzione unite in un unico respiro

Nel 2019, all’interno dell’evento, per la prima volta nel mondo è stato dedicato un minuto al respiro "Breathe Together"

Ogni anno oltre 100.000 persone si ammalano di patologie rare che colpiscono l'apparato respiratorio rubando loro ogni giorno, per sempre, respiri. Queste patologie a causa delle loro “rarità̀” non possiedono cure definitive e quindi costringono il paziente a lottare contro una prognosi infausta, con una aspettativa di vita media di 3-5 anni. Solo il trapianto polmonare ad oggi può̀ rappresentare per loro una speranza. Quest'anno il tema del respiro è più che mai di drammatica e scottante attualità a causa della ben nota emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19. “Not(t)e di Respiri” assume per questo una rilevanza ancora maggiore. L’edizione 2020 vede la luce grazie al grande successo della prima edizione, andata in scena il 21 settembre dello scorso anno in piazza Saffi a Forlì.

Il progetto iniziale è stato ideato dal maestro Marco Sabiu, Luca Coralli e Luca Bollini insieme all'associazione Morgagni Malattie Polmonari – Ammp Odv di Forlì, fondata dal professor Venerino Poletti, direttore del Dipartimento Malattie Apparato Respiratorio e Torace dell'AUSL della Romagna, che condurrà domenica 6 settembre gli interventi della “Giornata del Respiro”, momento di incontro tra professionisti e ricercatori italiani dedicato a tutti i pazienti affetti da patologie dell'apparato respiratorio per parlare di Ricerca Scientifica, Prevenzione e Trapianto. Al fianco di Ammp Odv fin dal primo anno le altre associazioni che hanno deciso di sostenere il progetto sono state Unione Trapiantati Polmone di Padova e Un Soffio di Speranza. Il Sogno di Emanuela di Pistoia a cui si sono aggiunte CavaRei Impresa Sociale e "Ciao Filo!" Associazione Odv.

Nel 2019, all’interno dell’evento, per la prima volta nel mondo è stato dedicato un minuto al respiro "Breathe Together" per testimoniare l'importanza che questo piccolo gesto inconsapevole ha per noi tutti eche troppo spesso lo diamo per scontato. In un momento ricco di emozione, tutta la piazza ha respirato insieme al Maestro Marco Sabiu e alla sua orchestra a ritmo di musica, in diretta sui canali social, mentre in altre parti d’Italia e d’Europa tanti altri facevano lo stesso. Il successo dell’edizione 2019 ha permesso di coinvolgere migliaia e migliaia di persone per testimoniare l'importanza di un respiro e dare voce a tutti i pazienti a cui le patologie polmonari rubano ogni giorno respiri in modo irreversibile.

L’edizione 2020 si aprirà con la serata di venerdì 4 settembre e la cena di raccolta fondi, che si terrà presso Eataly, in piazza Saffi a Forlì, da destinarsi a progetti per bambini, ragazzi e pazienti affetti da malattie polmonari. Sabato 5 settembre, dalle 20.30, in piazza Saffi si terrà la “Not(t)e di Respiri” e domenica 6 settembre, a partire dalle ore 10.00, al Salone Comunale di Forlì in piazza saffi, si svolgerà la “Giornata del Respiro”, un importante convegno dedicato ai pazienti affetti da patologie polmonari. Gli eventi saranno anche in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Sharing Breath per permettere a tutti i pazienti, e non solo, in Italia di partecipare all'evento.

Nel rispetto delle normative anti Covid, la serata del 5 settembre prevedrà una platea con 450 posti a sedere suddivisi in tre settori (bianco, blu e arancio) con entrata e uscita dedicate, l’accesso potrà avvenire a partire dalle 19 fino alle 20, previa effettuazione del triage e consegna del modulo dati che la segreteria organizzativa invierà tramite mail a conferma della prenotazione con numero posto, settore, nome e cognome. Eventuali posti liberi alle 20 saranno assegnati a non prenotati. La “Giornata del Respiro” del 6 settembre prevedrà una platea con 50 posti a sedere. L’accesso al salone comunale potrà avvenire a partire dalle 9 previa effettuazione del triage e consegna del modulo dati che la Segreteria Organizzativa invierà tramite mail a conferma della prenotazione.

Il programma culturale della manifestazione offrirà la possibilità a pazienti, ospiti e artisti di accedere alla Mostra “Ulisse. L’arte e il mito” ai Musei San Domenico a prezzi riservati e di partecipare alle due passeggiate raccontate al centro storico di Forlì: “La Forlì di Caterina Sforza” condotta da Marco Viroli (sabato 5 settembre, ritrovo ore 10.30 sul sagrato dell’Abbazia di San Mercuriale) e “La Forlì di Dante Alighieri” condotta da Marco Viroli e Gabriele Zelli (sabato 5 settembre, ritrovo alle ore 17.00 sempre sul sagrato dell’Abbazia di San Mercuriale). Tutte le prenotazioni dovranno passare attraverso la mail della segreteria organizzativa segreteria@ammpforlung.it oppure telefonando al numero 393 64 05 340 (Daniela).

Sabato 5 settembre, la “Not(t)e di Respiri” avrà luogo nell’incredibile cornice di piazza Saffi a Forlì̀ dove sarà allestito il palco su cui si esibiranno tutti gli artisti. Inoltre grazie alla predisposizione di due maxischermi laterali per la proiezione dei contributi video verrà garantita la migliore visione a tutti coloro che vorranno seguire l’evento attraverso il web e alle Associazioni intenzionate a portare il proprio contributo online. L’evento, infatti, sarà trasmesso in diretta sui principali canali social. Inoltre tutte gli interventi delle associazioni che intendono contribuire alla “Not(t)e di Respiri” saranno trasmessi sul maxi schermo posto sul palco di Forlì. Torneranno a esibirsi sul palco i vincitori del format musicale Sharing Breath 2019 nella formazione Sharing Breath Orchestra, composta dai 20 musicisti, provenienti da tutta Italia che lo scorso hanno condiviso il loro respiro attraverso la canzone “Lasciami Correre” scritta da Luca Bollini, arrangiata da Marco Sabiu e dedicata ai pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio che combattono ogni giorno per la loro vita.

"Il programma dello spettacolo è stato pensato per trasmettere l’energia del respiro e della condivisione attraverso la musica - viene spiegato -. Ma non solo. I ragazzi di CavaRei, ad esempio, parteciperanno attraverso un video dedicato al respiro e alla condivisione. Inoltre quest’anno verrà dato più spazio alle parole con gli interventi di Ivano Marescotti, Tita Ruggeri e Mattia Filippelli. Marescotti e il maestro Sabiu chiameranno sul palco i due autori dei migliori testi presentati al “Concorso Autori Sharing Breath” e verranno consegnati il Premio “Filippo Corvini” per il miglior testo assoluto e il Premio “Sharing Breath” per il miglior testo dedicato al respiro e di cui il maestro Sabiu e Bollini realizzeranno il brano musicale. In tutto sono stati oltre 800 i testi raccolti e i migliori 50 sono entrati a fare parte del Libro “Respiriamo Insieme”. Dal 2 al 7 settembre i testi presenti nel libro saranno messi in mostra grazie ad appositi pannelli installati sotto i loggiati di piazza Saffi a Forlì. La serata proseguirà con “Insieme in un respiro #BreatheTogether” il momento in cui verrà dedicato un minuto alla gioia di condividere i nostri respiri con chi ne ha meno di noi, rubati da malattie più o meno rare ma troppo spesso irrecuperabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento