In prima linea durante l'emergenza, l'infermiera forlivese si racconta a "Italia Sì" su RaiUno

Linda racconterà la sua esperienza, di infermiera e di donna in prima linea, nel giorno della festa della mamma. Essere infermieri ai tempi del COVID è stata ed è un'esperienza unica non solo professionalmente, ma anche umanamente, difficile a dimenticarsi

Sabato l'infermiera forlivese Linda Dal Pozzo, della Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione di Forlì, sarà ospite del programma "Italia Sì", in onda su Rai 1, condotto da Marco Liorni. Appuntamento sabato 9 maggio alle ore 16:30. Linda racconterà la sua esperienza, di infermiera e di donna in prima linea, nel giorno della festa della mamma. Essere infermieri ai tempi del COVID è stata ed è un'esperienza unica non solo professionalmente, ma anche umanamente, difficile a dimenticarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento