In tribunale recuperato l'arretrato causato dal Covid, il 70% delle udienze si è tenuto anche con l'emergenza

Il tribunale di Forlì ha smaltito nel mese di luglio l'arretrato di cause da discutere che si era accumulato durante il periodo di maggior emergenza del Coronavirus

Il tribunale di Forlì ha smaltito nel mese di luglio l'arretrato di cause da discutere che si era accumulato durante il periodo di maggior emergenza del Coronavirus. Ed anzi “durante il periodo più acuto della crisi sono state svolte, in videoconferenza, in modo cartolare ed in presenza oltre il 70% delle udienze programmate”: è il bilancio che traccia il presidente del Tribunale di Forlì Rossella Talia. Dal palazzo di giustizia viene rilevato che la giustizia a Forlì non corre il pericolo di collasso. 

Talia interviene dopo l'allarme lanciato dalla deputata di Forza Italia Simona Vietina, che, però, per Talia ha fornito “dati numerici che non corrispondano all’effettivo carico di lavoro gravante su ogni singolo magistrato; il numero di procedimenti assegnato ad ogni giudice, pur rilevante è nettamente inferiore rispetto a quanto riferito”. Inoltre “l’impegno di tutti i magistrati che prestano servizio presso l’Ufficio da me presieduto ha consentito lo smaltimento, entro il mese di luglio, di quasi tutto l’arretrato creatosi a causa dell’emergenza sanitaria e il Tribunale di Forlì, grazie all’impegno organizzativo e agli spazi ampi, è stato tra i primi, nell’ambito del Distretto Emilia-Romagna, a riprendere le udienze in presenza, garantendo comunque il rigoroso rispetto delle prescrizioni dell’autorità sanitaria”.

Restano però i problemi di organico negli uffici giudiziari. Conclude Talia: “E’ ben vero che il Tribunale di Forlì soffre di carenza di organico: di magistrati, e, soprattutto, di personale amministrativo; per cui qualsiasi iniziativa volta a sollecitare, con interventi presso ogni autorità  competente la soluzione di tale problematica è auspicabile e ben accetta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento