rotate-mobile
Incendi / Via Minarda

Ancora incendi nel territorio: altri due ettari di vegetazione andati in fumo

Grazie al tempestivo intervento, il personale del comando provinciale di viale Roma è riuscito a limitare la propagazione delle lingue di fuoco

Caldo e siccità stanno mettendo a dura prova la vegetazione del territorio forlivese. E non mancano gli incendi. Dopo i roghi di lunedì che hanno mandato in fumo circa due ettari di vegetazione nella zona di Tontola e Fiumana, i Vigili del Fuoco di Forlì sono intervenuti martedì pomeriggio con due squadre in via Minarda. Erano circa le 15,30, quando alla sala operativa del 115 è stato segnalato un rogo, che ha coinvolto circa due ettari di vegetazione e fondo agricolo già trebbiato. Grazie al tempestivo intervento, il personale del comando provinciale di viale Roma è riuscito a limitare la propagazione delle lingue di fuoco. 

Fino al 28 agosto è attivo lo stato di grave pericolosità per il rischio incendi boschivi. Emanato dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile, d’intesa con la Direzione regionale dei Vigili del Fuoco e il Comando Regione Carabinieri Forestale, il provvedimento stabilisce il divieto assoluto di accendere fuochi o utilizzare strumenti che producano fiamme, scintille o braci, e vieta gli abbruciamenti di residui vegetali e stoppie. Chi viola le norme o adotta comportamenti pericolosi potrà subire sanzioni fino a 10mila euro. Sotto il profilo penale, è prevista la reclusione da 4 a 10 anni se l’incendio è doloso (provocato volontariamente); ma anche se l’atto risulta colposo (causato in maniera involontaria), per negligenza, imprudenza o imperizia, si può essere condannati a risarcire i danni. Va ricordato che nei territori percorsi dal fuoco, nei successivi dieci anni sono vietate le attività agricole, la caccia e la pastorizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora incendi nel territorio: altri due ettari di vegetazione andati in fumo

ForlìToday è in caricamento