menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche i sindacati contro Hera: "Ridurre l'uso di inceneritore"

Un altro "no" sulla richiesta di Hera di portare all'inceneritore di Forlì i rifiuti da fuori provincia. Dopo il 'no' secco di Provincia di Forlì-Cesena e del Comune di Forlì, ecco i sindacati

Un altro “no” sulla richiesta di Hera di portare all'inceneritore di Forlì i rifiuti da fuori provincia. Dopo il 'no' secco di Provincia di Forlì-Cesena e del Comune di Forlì, Hera per portare avanti i suoi propositi si dovrà scontrare anche con i sindacati. In una nota i segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil, Paride Amanti, Pieri e Luigi Foschi sostengono “il principio della responsabilità in capo ad ogni comunità sullo smaltimento dei propri rifiuti”.

Sempre la Triplice: “Pensiamo che il principio della responsabilità in capo ad ogni comunità sullo smaltimento dei propri rifiuti, costituisca una scelta di civiltà a cui nessuno può derogare. Riteniamo che la scelta effettuata dal territorio forlivese, di favorire un sistema di smaltimento differenziato con una riduzione d’impatto ambientale (raccolta differenziata, porta a porta), debba essere potenziata ed estesa in termini generali”.

“CGIL CISL UIL di Forlì ritengono che il prossimo futuro debba vedere una riduzione dell’utilizzo dei termovalorizzatori attraverso concrete politiche di sostegno. Non è accettabile che qualche territorio possa scaricare le proprie scelte populistiche e non responsabili, sui territori che da sempre si sono fatti carico della gestione dei rifiuti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento