rotate-mobile
Cronaca

Inceneritori, Gazzolo replica: "Nessun rifiuto da fuori regione, se non per emergenze"

"In soli sei mesi di governo abbiamo approvato un progetto di legge per portare entro i prossimi cinque anni la raccolta differenziata al 73%, il riciclo al 70% e diminuire del 25% la produzione pro capite dei rifiuti urbani"

“In soli sei mesi di governo abbiamo approvato un progetto di legge per portare entro i prossimi cinque anni la raccolta differenziata al 73%, il riciclo al 70% e diminuire del 25% la produzione pro capite dei rifiuti urbani. Abbiamo definito con i gestori degli impianti di trattamento un accordo chiaro, che prevede il loro dimensionamento in modo da assicurare esclusivamente l’autosufficienza regionale. Il Piano dei rifiuti punta alla drastica riduzione, entro il 2020, delle discariche e degli inceneritori”.

Così l’assessore regionale alle Politiche ambientali Paola Gazzolo replica alla nota scritta da alcune associazioni ambientaliste sull’accordo tra Regione, Hera ed Iren. "Non ci sarà alcun ingresso di rifiuti urbani da fuori regione, se non per emergenze e periodi limitati di tempo. Nessuna mistificazione, quindi, da parte della Regione, ma al contrario scelte di politica ambientale chiare e obiettivi ambiziosi. Basta polemiche strumentali - conclude Gazzolo -: la Regione ha una faccia sola e sulla gestione dei rifiuti ha già dimostrato chiaramente e concretamente da che parte sta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritori, Gazzolo replica: "Nessun rifiuto da fuori regione, se non per emergenze"

ForlìToday è in caricamento