menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eolico e P3, chiesto il rinvio a giudizio per due forlivesi

Ci sono anche i nomi di due forlivesi tra le venti richieste di rinvio a giudizio della procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P3

Ci sono anche i nomi di due forlivesi tra le venti richieste di rinvio a giudizio della procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P3, il presunto comitato d’affari legati allo sviluppo dell’eolico in Sardegna. I due sono il commercialista Fabio Porcellini e l’imprenditore Alessandro Fornari. Tra i venti coinvolti ci sono anche nomi noti della politica italiana come Denis Verdini (già coordinatore del Pdl nazionale) e Marcello Dell’Utri.


Coinvolto anche Flavio Carboni, considerato dagli inquirenti la 'mente' dell'organizzazione. Le due società che vengono ricondotte a Fornari e Porcellini sono la “Sardinia Renewable Energy project” e la “Ris Real Estate”. Nei loro confronti l’accusa che viene mossa dai pm romani Giancarlo Capaldo e il sostituto Rodolfo Sabelli è quella di associazione per delinquere finalizzata a corruzione e abuso d’ufficio. La difesa dei forlivesi, affidata all’avvocato Giovanni Principato, ha respinto le accuse e ribadisce l’estraneità dei due.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento