Martedì, 23 Luglio 2024
Inseguimenti / Castrocaro Terme e Terra del Sole / Via Giacomo Matteotti

Prima la lite in strada, poi al controllo travolge il comandante dei Carabinieri e fugge: arrestato

L'episodio, che poteva avere gravi conseguenze, si è consumato sabato sera, intorno alle 21.30

Ha ingranato la marcia ed ha travolto con la sua auto il comandante dei Carabinieri di Castrocaro, il luogotenente Daniele Bongrazio, dopo aver opposto resistente ad un controllo scaturito a seguito di una lite stradale. Un castrocarese di 58 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dagli uomini dell'Arma della Sezione Radiomobile della Compagnia di Forlì con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Ma non è da escludere che il capo di imputazione possa trasformarsi in tentato omicidio. L'episodio, riportato dal "Corriere Romagna" nell'edizione di lunedì, e che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, si è consumato sabato sera, intorno alle 21.30.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Il controllo

I Carabinieri di Castrocaro, impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio con il luogotenente Bongrazio, sono intervenuti su una lite stradale, che si stava consumando in via Matteotti, nel cuore della località termale. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, alla vista dei militari il 58enne si è ulteriormente agitato, reagendo in malo modo all'identificazione. Al rifiuto di esibire i documenti, l'uomo è stato ammonito del rischio di incorrere in una denuncia penale alla magistratura.

L'investimento e la fuga

L'individuo, anziché mostrare la carta d'identità, è risalito in auto, ha messo in moto il motore, ha ingranato la marcia ed ha letteralmente travolto il malcapitato luogotenente, per poi dileguarsi senza prestare soccorso. Subito è stato dato l'allarme alle altre pattuglie impegnate nella consueta attività di controllo del territorio. La prima ad intercettare il fuggiasco è stata una "gazzella" della Sezione Radiomobile, che in pochi minuti si è portata a Castrocaro, arrestando il 58enne con l'accusa di "resistenza a pubblico ufficiale". L'uomo è stato caricato a bordo dell'auto del 112 per il successivo interrogatorio al comando provinciale di Corso Mazzini.

Le condizioni del carabiniere

Il luogotenente Bongrazio, colto di sorpresa dal gesto del 58enne, è stato scaraventato sull'asfalto, dove è impattato picchiando con violenza il capo. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni", è stato ricoverato per il trauma cranico riportato, oltre alla rottura di un osso di un gomito. La prognosi iniziale stilata dai medici è di almeno 20 giorni, attinente alla frattura del gomito. Nelle prossime ore il militare, lunedì mattina ancora sotto osservazione, sarà sottoposto ad una Tac per chiarire l'evoluzione del trauma. Successivamente i medici valuteranno l'eventuale dimissione, che potrebbe avvenire nella giornata di martedì. 

Le indagini

Nel frattempo continuano le indagini dei Carabinieri, che hanno acquisito il racconto di alcuni testimoni che hanno assistito all'episodio. Per il 58enne si potrebbe infatti configurare l'accusa di "tentato omicidio". Lunedì mattina è previsto il processo per direttissima in tribunale. 

Le reazioni

"La comunità del Pd di Castrocaro Terme e Terra del Sole augura al comandante dei Carabinieri della caserma della nostra città, il luogotenente Daniele Bongrazio, una pronta e completa guarigione dalle ferite riportate in seguito al brutto episodio che lo ha visto protagonista durante lo svolgimento del proprio dovere. Lo attendiamo presto di nuovo alla guida del suo gruppo operativo a garanzia della sicurezza del nostro territorio.", dice Stefano Canonici (Segretario Circolo PD Castrocaro Terme e Terra del Sole).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la lite in strada, poi al controllo travolge il comandante dei Carabinieri e fugge: arrestato
ForlìToday è in caricamento