rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Incidenti stradali

Aumentano gli incidenti stradali, ma crolla il numero dei morti. La strada più pericolosa? Viale Roma

Si tratta conunque di una fotografia parziale, in quanto include il solo dato dei sinistri rilevati dal Corpo, che procede comunque per la maggioranza dei sinistri

Crescono gli incidenti stradali, ma la buona notizia è che crolla il numero di lenzuoli bianchi lungo le arterie comunali di Forlì. Questo è quanto emerge dai numeri forniti dalla Polizia Locale a pochi giorni dalla fine del 2022. Si tratta conunque di una fotografia parziale, in quanto include il solo dato dei sinistri rilevati dal Corpo, che procede comunque per la maggioranza dei sinistri. Dal primo gennaio al 22 dicembre gli agenti sono stati impegnati in 818 rilievi di incidenti a fronte dei 719 di tutto il 2021, 411 dei quali con lesioni, 405 con danni a cose e due con esito mortale. "Riscontriamo un aumento degli incidenti, ma c'è un abbattimento importante di quelli mortali, perchè nel 2021 furono sei - commenta il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri -. Anche un morto è troppo, tuttavia quello del 2022 è un dato confortante, perchè leggiamo quotidianamente di tragedie stradali in Italia". 

Sono 167 gli incidenti che ha coinvolto biciclette, a cui vanno aggiunti altri 11 con bici elettriche, mentre sono 72 quelli con moto e 19 quelli con ciclomotori. Per quanto riguarda i monopattini, sono stati rilevati 12 sinistri, mentre uno ha riguardato un "monowheel", un particolare mezzo di trasporto si compone di una ruota singola e due piccole pedane laterali per appoggiare i piedi (senza manubrio e sellino). Ma quali sono le principali cause degli incidenti? In 53 casi la causa è stata riconducibile all'alcol, mentre in dieci casi i conducenti sono risultati positivi all'uso di sostanze stupefacenti. Sono invece 44 i casi di fuga dopo incidente, con otto sfociate in denunce penali, e quindi di competenza dell'autorità giudiziaria. In un caso la Polizia Locale ha proceduto anche ad un arresto in flagranza di reato. "Nella quasi totalità dei casi, gli autori sono stati individuati grazie al potenziamento del sistema di videosorveglianza", puntualizza Gualtieri. Nella maggior parte dei sinistri le violazioni più ricorrenti riguardano il superamento dei limiti di velocità, la mancata precedenza e disattenzione, causata anche dall'utilizzo del telefonino. 

E le strade più "pericolose"? Il dato del 2022 riflette quello dell'anno precedente. Al primo posto c'è viale Roma con 65 sinistri, a seguire viale Bologna e via Ravegnana con 39, viale dell'Appennino con 37 e via Cervese con 25. Via Bertini, al centro delle polemiche per la presenza della "bike lane", la corsia riservata ai ciclisti, l'elevato traffico e la presenza ravvicinata di più supermercati nel raggio di un chilometro, è al settimo posto con 17 incidenti. Il 23% dei conducenti coinvolti negli incidenti è compresa in una fascia d'età tra i 35 ed i 65 anni, segue quella tra i 25 ed i 34 anni, gli over 65, mentre chiude la fascia tra i 18 ed i 24 anni. Il maggior numero dei sinistri si verifica negli orari di punta, ovvero quando si esce e si rincasa per la giornata lavorativa. 

"Quello della sicurezza stradale è uno tra gli obiettivi principali della Polizia Locale - evidenzia Gualtieri -, per questo motivo è sempre intenso il presidio del territorio per prevenire gli incidenti e situazioni di pericolo. Prevenzione che iniziata già nelle scuole, attività che di anno in anno consolidiamo con lezioni di educazione alla sicurezza stradale. Si tratta di un importante investimento per il futuro, reso possibile grazie alla collaborazione con associazioni ed enti, perchè formare l'utente della strada del domani può contribuire a diminuire i pericoli e il numero di incidenti. Come esempio possiamo citare il progetto "Ies - Insieme per l'educazione stradale", "Forlì Previene ", sviluppato dall'amministrazione comunale di Forlì in collaborazione con l'Unità Operativa di Dipendenze Patologiche dell'Ausl Romagna, la Polizia Locale di Forlì e il supporto tecnologico di Forlì Mobilità Integrata, e che ha ricevuto fondi ministeriali". 

andrea gualtieri-3

Nella foto il vicecomandante Andrea Gualtieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano gli incidenti stradali, ma crolla il numero dei morti. La strada più pericolosa? Viale Roma

ForlìToday è in caricamento