"Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

Giulia era una studentessa universitaria e frequentava Tecnologie Alimentari a Cesena

"Una ragazza sempre rispettosa, riservata e gentile. Una cara presenza della nostra via e della comunità di Castrocaro". Così viene descritta sui social dal presidente dell'Avis di Castrocaro, Roberto Pizzigati, Giulia Balestri, la 26enne rimasta uccisa in un tragico schianto in scooter nella nottata tra sabato e domenica nel centrale viale Marconi della località termale. Giulia era una studentessa universitaria e frequentava Tecnologie Alimentari a Cesena. Dopo aver conseguito la laurea triennale, stava proseguendo con la laurea magistrale.

In precedenza aveva iniziato il percorso universitario nella facoltà di Infermieristica, concludendo il primo anno con esami completati e massime valutazioni. Ma aveva deciso di cambiare strada, puntando sul nuovo corso di studi. Una decisione, aveva scritto sul proprio profilo "Linked In" "perché verte su materiali che ogni giorno ingeriamo e di cui é meglio conoscere". Si era diplomata col massimo dei voti all’istituto superiore Ruffilli. Era molto attiva nel campo del volontariato, come ha ricordato il presidente della Pro Loco di Castrocaro, Elio Caruso.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

Torna su
ForlìToday è in caricamento