menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Incidenti stradali, nel 12% dei casi sono coinvolti stranieri

L'Asaps nel 2012 ha campionato 1.289 incidenti gravi o mortali in cui almeno uno dei protagonisti era straniero, con 477 vittime, di cui 344 fra gli stessi stranieri, e 1.934 feriti

L'Asaps nel 2012 ha campionato 1.289 incidenti gravi o mortali in cui almeno uno dei protagonisti era straniero, con 477 vittime, di cui 344 fra gli stessi stranieri, e 1.934 feriti. Morti 95 pedoni (di cui 70 stranieri); 46 ciclisti (34); 89 ciclomotoristi e motociclisti (60); 247 trasportati e conducenti di veicoli a quattro ruote (180). In 141 incidenti ebbrezza in almeno un conducente. In testa Lombardia con 261 incidenti (20,2% del totale), poi Emilia-R 158 (12,3%) e Veneto 147 (11,4%).

Le cronache quotidiane della sinistrosità grave dicono che ogni giorno gli stranieri regolari e irregolari presenti sul territorio nazionale sono coinvolti in incidenti gravi e mortali, spesso rimanendone loro stessi vittime. E’ difficile avere un’idea chiara della portata del fenomeno in rapporto alla popolazione straniera residente sul nostro territorio. L’Osservatorio il Centauro – ASAPS nel 2012 ha provato a raccogliere una serie di dati per capire la quantità e la qualità della sinistrosità degli stranieri in Italia e l’incidenza delle varie nazionalità di origine.

“Ne emerge una analisi preoccupante di un fenomeno che coinvolge drammaticamente i nostri ospiti in molti casi inseriti in modo inadeguato nel sistema  mobilità del nostro Paese - afferma il presidente, Giordano Biserni - I dati dimostrano che la “Legione straniera” dei coinvolti in incidenti stradali ha sicuramente una frequenza più elevata negli incidenti rispetto alla frequenza della sinistrosità  dei connazionali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento