Incidenti stradali

La tragedia di Cristina Malandri, travolta ed uccisa all'ingresso della Tangenziale: patteggia il camionista

Il dramma si consumò al termine di una sgambata con gli amici del Vitamina Team-Baldoni Bike sui colli forlivesi

Ha patteggiato sei mesi il camionista che il 13 ottobre del 2018 travolse in viale Roma, all'altezza della rotonda d'ingresso alla Tangenziale Est di Forlì, la 44enne forlivese Cristina Malandri - volto noto del centro mercuriale  e sposata con l'ex cestita Stefano Colombo - mentre si trovava in sella alla sua bici da corsa. Il dramma si consumò al termine di una sgambata con gli amici del Vitamina Team-Baldoni Bike sui colli forlivesi. Secondo quanto ricostruito, la vittima venne colpita dal mezzo pesante e trascinata per alcuni metri prima di esser investita anche da un'auto che seguiva il camion.

L'automobilista, inizialmente indagato a piede libero, è stato scagionato da ogni accusa dopo l'esame delle perizie. Per il conducente - secondo gli accertamenti - non c'erano possibilità di evitare l'impatto. La difesa dell'autotrasportatore, originario di Rovigo, ha optato per il patteggiamento: sei mesi con la condizionale e patente sospesa per tre mesi. La famiglia era tutelata dall'avvocato Max Starni. La notizia è stata riportata nell'edizione di venerdì della stampa locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Cristina Malandri, travolta ed uccisa all'ingresso della Tangenziale: patteggia il camionista

ForlìToday è in caricamento