Strade di sangue, una tragedia dietro l'altra: perde la vita un altro ciclista

A perdere la vita una sessantenne forlivese, nello scontro con un furgone

Foto di Massimo Argnani

Un'altra sciagura stradale dopo quelle costate la vita al volto noto del centro storico Cristina Malandri e allo studente 17enne Alessandro Mattioli. A perdere la vita Alessandro Vespignani, un sessantenne di Castrocaro, nello scontro con un furgone. Il dramma si è consumato lunedì mattina, poco dopo le 12.30, in via Castello a Ducenta, frazione ravennate. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima percorreva in sella ad una bici da corsa l'arteria da Forlì verso San Pietro in Vincoli, quando, giunto all'intersezione con via San Paolo è finito contro un furgone "Iveco Daily", condotto da un 50enne della zona, che procedeva su via San Paolo verso la Ravegnana.

Nel violento urto il ciclista è stato sbalzato a qualche metro di distanza. L'uomo, fin da subito rimasto incosciente, è stato soccorso dal personale del 118 giunto sul posto con ambulanza ed elimedica, ma nonostante i tentativi di rianimazione alla fine i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 60enne. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, informato il pubblico ministero di turno Marilù Gattelli. Il conducente del furgone verrà sottoposto agli esami tossicologici e alcolimetrici del caso.

Foto Massimo Argnani

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento