Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

Il sinistro si è verificato lungo il tratto forlivese dell'autostrada A14 Bologna-Taranto, all'altezza dell'area di servizio di Bevano.

Schivato dagli automobilisti in transito mentre si trovava impossibilitato a muoversi sull'asfalto dopo un incidente. Paura martedì mattina per un motociclista veneziano di 55 anni. Il sinistro si è verificato lungo il tratto forlivese dell'autostrada A14 Bologna-Taranto, all'altezza dell'area di servizio di Bevano. Il centauro stava percorrendo la carreggiata sud, quando, per cause al vaglio agli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì, è venuto a collisione con un "Land Rover Velar" con a bordo quattro reggiani.

A seguito dello scontro laterale, il 55enne è rovinato a terra, restando disteso sulla terza corsia, mentre la moto è proseguita per altri cento metri prima di finire al centro della carreggiata. Il tempestivo intervento della PolStrada ha evitato il peggio. I poliziotti hanno rallentato il traffico in regime di safety car, creando una "bolla di sicurezza" per il successivo intervento dei sanitari del 118, che hanno operato anche con l'elimedica. Il ferito è stato stabilizzato e trportato con un'ambulanza all'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena con codice di media gravità. A seguito del sinistro si è formato un incolonnamento di circa 4 chilometri, smaltito in poche ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Un alleato contro il Coronavirus? Vitamina D, cos'è e come assumerne di più

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento