Ancora una sciagura stradale, scontro auto-moto: 41enne perde la vita sulla Cervese

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, al vaglio degli agenti del reparto infortunistica della Polizia Municipale di Forlì, la vittima, un 41enne, stava percorrendo l'arteria in direzione mare

Nuova sciagura sulle strade del Forlivese dopo quella della tarda serata di sabato costata la vita al 43enne cesenate Patrik Caminati. Anche questa volta la vittima è un centauro, schiantatosi contro un'auto. Il dramma si è consumato lunedì sera a Casemurate, intorno alle 22, lungo la Cervese, la via del mare che collega Forlì con Cervia. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, al vaglio degli agenti del reparto infortunistica della Polizia Municipale di Forlì, la vittima, Paolo Scalise, 41 anni, stava percorrendo l'arteria in direzione mare in sella ad una Harley Davidson, quando si è trovato davanti una "Fiat Panda" che da via Bevano si stava immettendo sulla Cervese.

Il centauro non è riuscito ad evitare l'impatto con l'anteriore dell'utilitaria, finendo nel fossato che costeggia la carreggiata. Per i gravi traumi riportati l'uomo è deceduto praticamente sul colpo. Con la vittima viaggiava un amico di 42 anni, sbalzato dalla moto e rimasto gravemente ferito. E' trasportato col codice di massima gravità al Trauma Center dell'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena.

Lievi lesioni la conducente dell'auto, 73 anni, portata all'ospedale di Ravenna. Sul posto gli operatori di Romagna Soccorso sono intervenuti con tre ambulanze e l'auto col medico a bordo. Presenti anche i Vigili del Fuoco, anche la gru. La vettura, danneggiata nel lato anteriore sinistro, è finita a margine del fossato. La strada è stata temporaneamente bloccata. La vittima, dipendente di Sgm Distribuzioni, lascia tre figli di 2, 4 e 8 anni.

UNA SCIA DI SANGUE

- Tragedia in A14: muore un 19enne
- Un quarto d'ora di inferno a Rimini: due gravissimi incidenti
- Schianto fatale in moto: muore il noto jazzista Marco Tamburini
- Dramma a Panighina: muore un 43enne
-Tragedia nel ravennate: scooterista perde la vita
- Pedone travolto: è in gravi condizioni

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • ..e comunque in questo caso, anche io ho esagerato; bisogna solo fare le condoglianze ai familiari, mi dispiace tantissimo. E' una tristissima notizia, poveri bimbi...

  • A settantacinque anni via la patente, gratis sui mezzi pubblici, ed il 50% di sconto sui taxi. magri non conta nulla, magari tutto. incidenti in stato di ebbrezza oltre gli 0,8? Saluta la patente per SEMPRE! Omicidio stradale "colposo" aggravato da alcool/droghe? Saluta la patente per SEMPRE! Sarebbe bello..

  • condoglianze alla famiglia..

  • Notizie che ti lasciano l' amaro in bocca....pensare che andare in moto è bellissimo. Condoglianze alla famiglia.

  • Le condoglianze alla famiglia sono doverose. Ma è anche doveroso che , abitando sul posto, segnali a tutti che quanto accaduto era purtroppo molto prevedibile: 1) l'incrocio è male segnalato e Via Bevano risulta essere nascosta da un cambio di pendenza di via Cervese; 2)Immettersi sulla Cervese da via Bevano è praticamente una roulette russa.... Per 2 motivi: A)il guard- rail del ponte su via Cervese ostacola completamente il cono visivo al conducente che dovrebbe immettersi; B) non vengono svolte le manutenzioni ordinarie al ciglio stradale, in pratica l'erba è talmente alta che si vede giungere il mezzo solo quando ormai si è attraversato (quando va bene). Considerate che in prossimità dell'incrocio è stata sfacciata dai residenti!!!!; 2) Nonostante i cittadini ed il comitato di quartiere (oltre che il sottoscritto) abbiano sollecitato un intervento per la messa in sicurezza del l'incrocio non esistono a riguardo risposte dai vari enti (provincia in primis a cui l'arteria appartiene, ma anche il sindaco a cui spetta tutelare la salute e la sicurezza di tutti). È ancora il caso di parlare di fatalità o di sola imprudenza? Secondo me esistono responsabilità ben precise! Farò il possibile affinché emergano.

  • Con le moto è statistico. Un incidente che se effettuato su quattroruote sarebbe stato banalissimo (di quelli che si vedono spesso sulle strade segnalati col triangolino rosso sull asfalto) quasi sempre si trasforma in tragedia. Chi gira in motore deve per forza avere una certa incoscienza perchè basta una piccola distrazione da parte di qualcun alltro per andare all'altro mondo. E' vero come osservano molti motociclisti che uno può morire anche se ti cade un vaso in testa mentre passeggi per strada, però la statistica dice che è almeno1 milione di volte meno probabile

  • Alle volte é una nonnina ultrasettantenne che magari non ci vede neanche benissimo. Andare piano aiuta ma.in casi come.questo e quello di qualche giorno fa, conta poco. 2 mancate precedenze mortali in 3 giorni.... e poi é pazzo chi va in moto... Condoglianze alla famiglia del motociclista.

    • Non era una nonnina ultrasettantenne, era una mamma, che aveva accompagnato nella casa accanto all'incidente la figlia, per farla partecipare a una festa di compleanno....! Condoglianze alla famiglia del motociclista.

      • „Lievi lesioni la conducente dell'auto, 73 anni" Cosí c'é scritto nell'articolo.

  • Penso ai suoi bimbi...mi si strappa il cuore ,un abbraccio forte ai suoi cari.

  • La signora settatentatreenne alla guida della panda....

  • Ps. Condoglianze alla famiglia.

  • Alle volte è il destino...alle volte la distrazione o la non cautela alla guida. Un'ennesima tragedia...Andiamo più piano tutti...stiamo tutti piu attenti. Guidare non é uno scherzo. Queste notizie lacerano.

Notizie di oggi

  • Politica

    Interviste ai candidati, Zattini: "Dopo 50 anni cambiare è funzionale al bene comune"

  • Politica

    Intervista a Di Maio: "Con Calderoni in partita cambiati i rapporti. Mobilita impegno ed entusiasmo"

  • Cronaca

    Alluvione di Villafranca, dichiarato lo stato di crisi regionale per i primi interventi più urgenti

  • Cronaca

    Aeroporto Ridolfi, altro passo per la riattivazione: nulla osta dal Ministero per il servizio di salvataggio e antincendio

I più letti della settimana

  • Non si presenta al lavoro da giorni, la sorella dà l'allarme: trovato morto in casa

  • Tragedia sui binari: circolazione dei treni rallentata al mattino tra Forlì e Faenza

  • In un bar del centro: "Scusi dov'è il San Domenico?". Risposta: "Non so, non me ne intendo"

  • Forte temporale colpisce il Forlivese, tanta pioggia in pochi minuti: diversi allagamenti

  • Rocambolesco schianto, dopo l'impatto un furgone finisce ruote all'aria: due donne ferite

  • Elezioni a Forlì, il fac-simile della scheda elettorale: cinque candidati sindaco, come si vota

Torna su
ForlìToday è in caricamento