rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Incontri, mostre, e laboratori: parte "Be Smart", il Pozzo di Scienza di Hera

Il Pozzo di Scienza ‘Be Smart! Città intelligenti e creatività scientifica’ si terrà a Forlì da lunedì prossimo a sabato 12 aprile. Saranno coinvolti in 12 incontri e 31 laboratori 1.744 studenti di 78 classi

Incontri, mostre, laboratori e iniziative ludico-culturali. E’ anche questo “Un Pozzo di Scienza”, il progetto di Hera per la divulgazione scientifica negli istituti superiori, quest’anno tutto dedicato all’approfondimento del tema smart city e creatività scientifica. Assieme a docenti, ricercatori, progettisti e tecnici della multiutility i ragazzi scopriranno come una città possa diventare più intelligente, migliorando la qualità della vita dei cittadini, consumando meno risorse e preservando l’ambiente.

I primi laboratori e incontri, in programma lunedì mattina dalle 8 in poi, consentiranno a ricercatori ed esperti ambientali di affrontare differenti temi: i rifiuti e la raccolta differenziata, flussi di massa, nuove tecnologie e salute, Per l’occasione sulla cattedra saliranno gli esperti Sandro Boarini (responsabile ambiente di Hera), Lorenzo Pareschi (docente del  Dipartimento di Matematica e Informatica all’Università di Ferrara) e Francesco Mollica (Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara).

A Forlì 5 scuole e oltre 1.700 studenti coinvolti in 5 giornate - Il Pozzo di Scienza ‘Be Smart! Città intelligenti e creatività scientifica’ si terrà a Forlì da lunedì prossimo a sabato 12 aprile. Saranno coinvolti in 12 incontri e 31 laboratori 1.744 studenti di 78 classi di 5 differenti scuole: Liceo Classico G. B. Morgagni, il Liceo Scientifico F. P. di Calboli, l’Istituto Industriale Statale R. Ruffilli, l’Istituto Tecnico Commerciale C. Matteucci e l’Istituto Tecnico Industriale G. Marconi. I ragazzi potranno partecipare a incontri-gioco, laboratori interattivi, mostre multimediali, escursioni sul territorio, un click-day e una maratona fotografica finale. Complessivamente, sull’intero territorio servito da Hera in Emilia-Romagna, saranno 44 gli istituti superiori coinvolti per 520 classi e oltre 10.000 studenti. Una trentina di esperti si alternerà durante i 260 laboratori previsti per un totale di 110 incontri, 3 multivisioni e 4 visite a diversi impianti del Gruppo Hera.

Il coinvolgimento dei ragazzi di Forlì per definire la smart city ideale - Il concetto di smart city sarà il fil rouge delle iniziative organizzate in collaborazione con ComunicaMente, Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste e i Docenti del Dipartimento di Ingegneria ENDIF dell’Università di Ferrara. Gli appuntamenti itineranti di divulgazione scientifica sono quest’anno un’occasione per esplorare il ruolo della ricerca e della creatività scientifica nello sviluppo delle smart city, un connubio vincente per affrontare la sfida della globalizzazione e i nuovi bisogni di un mondo in costante cambiamento. Assieme ai ragazzi, ricercatori e docenti universitari, esperti e professionisti parleranno di come gestire le risorse, innovare in campo energetico, muoversi con intelligenza, ma anche di come la creatività possa contribuire a uno sviluppo intelligente; inoltre gli studenti verranno coinvolti in laboratori e incontri-gioco per sperimentare nuovi orizzonti smart su tecnologia, chimica, energia e ambiente. Alcuni titoli delle giornate formative offerte alle scuole di Forlì sono, ad esempio: “Rifiuti e Raccolta differenziata”, “Trash energy: energia dai rifiuti’’, ‘‘Geotermia: l’energia della città al servizio delle smart cities’’ e ‘’Nuove tecnologie e salute”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontri, mostre, e laboratori: parte "Be Smart", il Pozzo di Scienza di Hera

ForlìToday è in caricamento