"Generazione Erasmus al potere": focus col sottosegretario Sandro Gozi

In relazione alla tematica, alcune classi dei Servizi Commerciali del “Ruffilli” hanno sviluppato il proprio progetto di alternanza scuola-lavoro

Sono già trascorsi sessant'anni dalla firma dei trattati di Roma e sabato alle 10,15 nella sala Santa Caterina di via Romanello, si svolgerà l’incontro “Generazione Erasmus al potere” a cui parteciperanno sette classi dell’Istituto Professionale “Ruffilli”. Dopo i saluti del dirigente scolastico Marco Molinelli e delle autorità cittadine, interverranno Sandro Gozi, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli affari europei, e Luisa Trumellini, Segretaria generale del Movimento Federalista Europeo.

In relazione alla tematica, alcune classi dei Servizi Commerciali del “Ruffilli” hanno sviluppato il proprio progetto di alternanza scuola-lavoro, trattando sia in aula che in stage argomenti relativi all'internazionalizzazione delle piccole medio imprese del territorio. Alcuni studenti, inoltre, hanno beneficiato dell'esperienza Erasmus+, svolgendo uno stage a Siviglia lo scorso settembre. Non tutti conoscono l’effettivo potere di Erasmus e la ricaduta che un tale programma può avere sulle presenti e future generazioni.

L’Erasmus (acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) è un programma di mobilità studentesca dell'Unione europea, creato nel 1987, che dà la possibilità a uno studente universitario europeo di effettuare in una università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università.  Dal qualche anno il programma ha assunto il nome di Erasmus+ per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esperienza di mobilità ha un'influenza positiva anche sullo spirito di imprenditorialità: basti pensare che in Italia il 32% degli studenti con esperienza di tirocinio Erasmus è intenzionata ad avviare una start-up e il 9% l'ha già realizzata. I laureati che sono partiti in Erasmus hanno una maggiore mobilità lavorativa: il 93% è disposto a trasferirsi all'estero per lavoro e sono maggiormente disposti a cambiare datore di lavoro rispetto a chi non ha realizzato una mobilità Erasmus. Erasmus influenza anche le relazioni personali, l'87% degli italiani che hanno avuto un'esperienza Erasmus dimostra una maggiore “attitudine europea” (media europea 80%) e il 37% ha un rapporto affettivo stabile con una persona non italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Invasione di vespe e calabroni: i Vigili del fuoco tempestati dalle richieste di intervento

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • La consegna del pane si conclude nella scarpata, fornaio ferito all'alba nello schianto

  • Rogo nella cucina di un appartamento del terzo piano, evacuata una donna

  • Modigliana, arrivano dall'estero con documenti sanitari a posto, ma al primo tampone risultano positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento