Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Donini: "In Emilia Romagna incidenza dei casi bassa. Vicini a numeri da zona bianca"

Ha inoltre comunicato che le persone tra i 40 e i 54 anni d’età che hanno già effettuato la prenotazione “verranno vaccinate, secondo le previsioni, tra giugno e luglio"

"In Emilia-Romagna l’incidenza dei casi è particolarmente bassa, 58 casi per 100mila abitanti (il limite è 50 per tre settimane)". Perciò "siamo vicini ai numeri da zona bianca. Anche i ricoveri collegati al virus sono in forte calo: quelli ordinari arrivano al 16 per cento rispetto ai posti disponibili (il livello di guardia è del 40 per cento), mentre quelli in terapia intensiva arrivano invece al 21% (il livello di guardia è fissato al 30%)". A dirlo l'assessore Raffaele Donini in commissione Politiche per la salute e politiche sociali (presieduta da Ottavia Soncini), in congiunta con la commissione Politiche economiche (presieduta da Manuela Rontini), sul programma regionale di attuazione del piano nazionale vaccinale anti Covid e sulla programmazione delle vaccinazioni nei luoghi di lavoro.

L’assessore ha poi spiegato che "in Emilia-Romagna le vaccinazioni sono arrivate, dati aggiornati a lunedì sera, a 2.196.984 (728.522 persone hanno già ricevuto la seconda dose), in regione è stato somministrato il 94,6 per cento delle dosi ricevute, siamo tra le regioni più attive, a breve circa il 50 per cento della popolazione avrà una percentuale di immunizzazione (perché ha già contratto il virus o perché vaccinata)". Ha quindi riferito che le persone anziane e quelle con fragilità "sono già oggi tutte sostanzialmente immunizzate". Ha inoltre comunicato che le persone tra i 40 e i 54 anni d’età che hanno già effettuato la prenotazione “verranno vaccinate, secondo le previsioni, tra giugno e luglio". Nelle prossime settimane "verranno vaccinati anche i lavoratori del comparto del turismo".

Infine, sul tema vaccinazioni sui posti di lavoro, Donini ha riferito che "le linee di indirizzo nazionali verranno approvate tra martedì e mercoledì, l’Emilia-Romagna è già pronta, l’obiettivo è quello di concentrare le vaccinazioni in pochi centri (per effettuare in ogni sede circa 500 vaccinazioni al giorno), che dovranno restare attivi per almeno due mesi e rivolgersi a più aziende (e anche al territorio di riferimento), noi ci occuperemo di fornire i vaccini a queste strutture".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Donini: "In Emilia Romagna incidenza dei casi bassa. Vicini a numeri da zona bianca"

ForlìToday è in caricamento